CONDIVIDI

Un aereo di linea partito dall’aeroporto internazionale di Domodedovo di Mosca (Russia) è precipitato subito dopo il decollo. Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Interfax, l’aereo della Saratov Airlines era partito in direzione dell’aeroporto di Orsk nei Monti Urali quando improvvisamente è scomparso dai radar creando agitazione all’interno della torre di controllo. Il timore che il volo fosse precipitato è stato purtroppo confermato poco dopo quando è arrivata una comunicazione radio. L’aereo, infatti, si era schiantato nei pressi del villaggio di Argunovo (Mosca) in una zona fortunatamente priva di abitazioni.

Secondo gli esperti intervistati dalla stessa Interfax non c’è alcuna possibilità che i 65 passeggeri e i 6 membri dell’equipaggio a bordo dell’Anonov AN 148 siano sopravvissuti. Al momento, comunque, non ci sono conferme ufficiali riguardo a questa supposizione e le squadre di soccorso stanno lavorando alacremente per spegnere l’incendio e cercare possibili sopravvissuti. Nessuno è in grado di spiegare quale sia stato il motivo dell’improvvisa caduta dell’aereo, ma si sospetta che possa essere stata causata da un guasto alle strumentazioni. Nei prossimi giorni verranno sicuramente iniziate delle indagini per comprendere le cause del guasto e scoprire se c’è stata o meno negligenza da parte della compagnia aerea o si è trattato solamente di una tragica fatalità.