CONDIVIDI

Ermal Meta e Fabrizio Moro Sospesi al Festival di SanremoSospensione in atto per il duo Ermal Meta e Fabrizio Moro al Festival di Sanremo 2018:
Sono stati realmente sospesi Fabrizio Moro e Ermal Meta. Questa sera, infatti, non saranno presenti al Festival di Sanremo. Il loro caso ha fatto il giro del web ed ha scatenato un bel po’ di polemiche.

Il Regolamento:
Andrea Laffranchi ha scritto a tal proposito: “Regolamento alla mano, guardiamo cosa richiede il Festival. Tutte le canzoni dovranno essere nuove”. Tuttavia, il regolamento non fornisce molti dettagli sulla parola “nuova”. Stando a quanto si legge, si può definire nuova “la canzone che, nell’insieme della sua composizione o nella sola parte musicale o nel solo testo letterario, non sia già stata pubblicata e/o fruita, anche se a scopo gratuito, da un pubblico presente o lontano”.

Il Motivo:
Stando a ciò, la canzone “Non mi avete fatto niente” non potrebbe essere definita nuova. Va considerato inoltre che secondo le leggi sarebbe nuova la canzone “eseguita o interpretata dal vivo alla presenza di un pubblico presente o lontano”. Anche da questo punto di vista Meta e Moro sarebbero a rischio perché proprio De Pascali e Calvani in passato hanno scritto sui propri profili social che avrebbero partecipato a delle manifestazioni pubbliche proprio con quella canzone.

Cosa può Accadere:
L’unica ancora di salvezza potrebbe essere, però, un altro passaggio previsto dal regolamento che potrebbe salvare i cantanti. “Sussiste inoltre la caratteristica di canzone nuova nell’eventualità di utilizzo di stralci campionati di canzoni già edite, sempre che questi – nel totale – non superino un terzo della canzone nuova stessa”. Per cui, la decisione potrebbe essere presa cronometro alla mano. Ulteriore problema, però, sarebbe un ultimo dettaglio che rimette tutto in discussione. Infatti, non sono considerati nuovi i brani che abbiano “generato introiti derivanti da eventuale sfruttamento, diffusione e distribuzione totale o parziale di natura commerciale”. Così, il fatto che la Siae abbia in archivio “Silenzio” anche eseguita dal vivo lascia presupporre che abbia anche generato degli introiti legati al diritto d’autore.

Ecco il Video della Canzone: