CONDIVIDI
Costa Rica-Vulcano Poas

In Costa Rica esiste un lago vulcanico dalla bellezza abbacinante, le sue acque sono di un acceso colore verde acqua marina ed ogni immagine che lo raffigura affascina chiunque la guardi. La sua bellezza però è una trappola mortale, il lago in questione infatti è il più acido del mondo ed anche solo avvicinarsi ad esso potrebbe causare la morte. Stiamo parlando del lago che si forma all’interno del cratere del vulcano Poas, uno stratovulcano alto 2788 metri che nel corso degli ultimi 200 anni è esploso 40 volte e la cui attività è piuttosto intensa. L’ultima esplosione si è verificata lo scorso anno, il vulcano ha rilasciato materiale gassoso altamente nocivo che ha costretto i responsabili del parco naturale che lo ospita, la Laguna Caliente, a chiudere a tempo indeterminato e a fissare un perimetro di sicurezza attorno al parco di 2,5 chilometri.

Il cratere del Lago è ampio 300 metri, l’acqua al suo interno ha un grado di acidità che raggiunge lo 0 e sul fondo è presente uno strato di zolfo che rende impossibile qualsiasi forma di vita. Se ciò non bastasse, il Poas emette costantemente gas nocivi che portano alla formazione di pioggia e nebbia acida in tutta la zona circostante che distruggono la vegetazione del parco. In prossimità del vulcano, infatti, crescono poche resistenti piante che nel loro insieme costituiscono una specie di foresta spettrale. La costante emissione di gas nocivi causa problemi respiratori e arrossamento degli occhi agli esseri umani che visitano il parco, anche tenendosi a debita distanza dal Poas. Alla costante emissione di gas si aggiungono le saltuarie esplosioni di gas che creano degli altissimi geyser visibili anche a chilometri di distanza.