CONDIVIDI

Ormai fare il controllore è diventato un lavoro non facile da fare. Questo perché sono numerose le sanzioni in cui si rischia di incappare se si fa anche onestamente il proprio lavoro. Sicuramente ci sono molti cavilli difficili da capire e da accettare con moltissimi compiti da svolgere rapidamente cercando di trovare una risposta. Anche perché le leggi cambiano molto rapidamente e si può incappare in un errore se non si è precisi e attenti. Anche se c’è da dire che la storia che stiamo per leggere è leggermente differente da quelle raccontate fino a questo momento e sarà da vedere se il controllore aveva davvero colpevolezza in questa scelta.

Fa scendere un viaggiatore senza biglietti, 20 giorni di reclusione

Ci troviamo a Treviso dove un controllore ha passato davvero dei momenti complicato. Il giudice Riposati ha deciso infatti di punire con venti giorni di reclusione Andrea Favaretto. L’uomo aveva fatto scendere un ragazzo nigeriano di nome Anyanwu Festus Amaechi che aveva il biglietto regolare a chilometraggio, ma che aveva la colpa di non averlo obliterato. Alla prima fermata disponibile il ragazzo è sceso per timbrarlo e non è stato fatto risalire dal controllore che però si è riservato del diritto di allontanare qualcuno da un treno se reca fastidio e danno. Infatti questi sottolinea di essere stato anche colpito violentemente alle gambe. Il viaggiatore nigeriano sarà ia processo per lesioni al controllore. Come saranno andate veramente le cose?