CONDIVIDI
(foto di Ivan Argentini, Paolo Boccabella ed Emanuele Lattanzi)

E’ uno dei luoghi più affascinanti d’Italia e quando arriva l’inverno è capace di regalare degli spettacoli incredibili. Ci troviamo sul Gran Sasso, nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, nel cuore dell’Abruzzo, fra vette innevate e paesaggi di montagna.

Sulla cresta del Monte Portella, a poca distanza dalla celebre località di Campo Imperatore, sorge a quota 2388 metri il Rifugio Duca degli Abruzzi costruito nel 1908 dalla sezione del Club Alpino Italiano e completamente ristrutturato nel 2007.

Questo Rifugio che si trova a ridosso del Corno Grande è raggiungibile attraverso diversi itinerari alcuni dei quali destinati solo ad esperti, ma in ogni caso è consigliabile affidarsi ad una guida alpina che saprà scegliere il percorso più adatto alle vostre capacità e conoscenze.

Una volta arrivati al Rifugio potrete alloggiare nella ampia e comoda camerata, ristorarvi con delle bevande calde o assaporare i piatti tipici cucinati nel ristorante del Rifugio. La sala da pranzo accoglie fino a 30 commensali, ma è bene prenotare il proprio posto.

Il rifugio Duca degli Abruzzi coperto di neve e ghiaccio

Se siete fortunati potrete assistere ad uno spettacolo incredibile, lo stesso che si sono trovati davanti tre scialpinisti de L’Aquila lo scorso martedì, ossia il Rifugio completamente ricoperto da neve, che con il ghiaccio è diventato una vera e propria scultura. Dal tetto, ai tubi, al balconcino, tutto sembrava scolpito: un autentico capolavoro di Madre Natura.

(foto di Ivan Argentini, Paolo Boccabella ed Emanuele Lattanzi)

I tre scialpinisti che hanno potuto assistere a questa meraviglia sono Ivan Argentini, Paolo Boccabella ed Emanuele Lattanzi che partiti da Campo Imperatore con una temperatura di -21 gradi hanno intrapreso la loro attraversata arrivando prima al Duca degli Abruzzi poi al Rifugio Garibaldi.

“Il Corno Grande lo puntavamo da due giorni – le parole di Argentini riportate da La Repubblica – Dalla finestra di casa mia lo vedo, quindi sapevo che era caduta moltissima neve. Così, appena le condizioni meteo ce lo hanno permesso, siamo saliti. Io vado in montagna da 10 anni ma il Gran Sasso così non l’avevo mai visto”.

Erano anni infatti che la neve non regalava uno spettacolo del genere sul Gran Sasso. La foto del Rifugio Duca degli Abruzzi scattata dai tre escursionisti è stata postata sulla pagina Facebook della pagina del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico ed ha fatto subito il giro di tutti i giornali.