CONDIVIDI
Golfo di Napoli (iStock)

Viaggiare in auto può essere un piacere o un incubo. Dipende tutto da dove si guida. Ci sono Paesi e città in cui le strade, la civiltà degli altri automobilisti, la mancanza di traffico e la facilità di parcheggio rendono la guida piacevolissima, altre invece in cui stare al volante è un inferno.

Spesso quando si viaggia si ha la tentazione di noleggiare un auto per poter girare con più libertà. Vero e giustissimo, ma prima di compiere questa scelta valutate bene dove vi trovate: in alcune città o in alcune Nazioni potreste trovarvi molto in difficoltà a guidare nel caos più totale e fareste meglio a prendere un taxi o dei mezzi pubblici.

Waze, la nota app  – formata da una community di automobilisti – che aiuta in tempo reale a districarsi nel traffico, ha pubblicato l’annuale Driver Index Satisfaction, ossia l’indice di soddisfazione dei guidatori. Prendendo in esame vari aspetti che vanno dalla sicurezza alla guida, alla qualità della strada alla felicità al volante sono stati analizzati 42 Paesi e 217 città. Secondo questi parametri è stata stilata una classifica per Paesi e una per città.

Il Paese e le città migliori per guidare

La classifica stilata da Waze ha rivelato che il Paese migliore al mondo dove guidare è l’Olanda. Questo risultato, che conferma quello dell’anno precedente, è dovuto all’ottima qualità delle strade e al traffico scorrevole. Al secondo posto troviamo la Francia, gli Stati Uniti, la Repubblica Ceca e la Svezia. L’Italia si piazza al decimo posto della classifica mondiale e all’ottavo posto di quella Europea. I Paesi peggiori dove guidare sono: Filippine (ultimo posto), El Salvador, Guatemala, Panama e Indonesia. A rendere così difficile mettersi al volante in questi Paesi sono le condizioni del traffico e delle strade.

Le città migliori al mondo dove guidare secondo questa classifica sono delle città francesi, che occupano infatti i primi posti della classifica. Medaglia d’oro va a Valence, dove gli automobiliti sono felici di guidare. D’altronde queste città che si piazzano ai primi posti sono città piccole in cui di conseguenza i problemi sono limitati.

Ma la felicità degli automobilisti non necessariamente si accompagna alle facilitazioni alla guida. In Italia la città migliore dove guidare è Milano (50esima nella classifica mondiale), seguita da Roma e Napoli. Eppure i guidatori partenopei risultano essere i più felici al volante nonostante le difficoltà nel traffico.  Segno che l’atteggiamento con cui si sta al volante incide di più che una strada senza traffico.

Autore: Claudia Colono