ViaggiNews

Disagi aerei nelle tue vacanze? Ecco come affrontarli!

martedì, 5 settembre 2017

 

disagi voli aerei

Siamo ormai in piena estate e tantissimi italiani prenderanno un aereo per raggiungere la meta scelta per trascorrere la loro vacanza: si stima che ben il 70% della popolazione che si concederà un soggiorno in Italia o all’estero si sposterà in aereo, ma non per tutti, purtroppo, il viaggio si rivelerà impeccabile. Ovviamente, non si augura a nessuno di vedersi rovinare il proprio soggiorno, magari atteso per un anno intero, tuttavia è innegabile che ogni estate simili episodi siano numerosissimi.

Nell’estate 2016 infatti sono stati ben 264.255 gli italiani che hanno visto la loro vacanza compromessa da ritardi e cancellazioni di voli, è evidente dunque che il pericolo che le compagnie aeree giochino dei brutti scherzi è dietro l’angolo.

Alla luce di ciò è importante che il viaggiatore maturi una buona consapevolezza dei propri diritti, e sarebbe un grosso errore quello di accettare passivamente degli imprevisti spiacevoli.
Ma quali sono le problematiche più diffuse che possono verificarsi mentre si vive la propria vacanza?

 

Volo in Ritardo

Tra gli imprevisti più consueti figurano quelli relativi ai voli aerei, in primis per quanto concerne i ritardi.
Ritardi di pochi minuti non rappresentano un problema di rilievo, laddove siano più lunghi invece possono avere risvolti molto negativi.

Attendere per lunghe ore in aeroporto non è certo piacevole, allo stesso tempo può accadere che un volo sia rimandato di uno o più giorni: in simili casi il viaggiatore deve dunque trovare una sistemazione per il suo pernottamento prima di potersi imbarcare, dunque deve sostenere delle rilevanti spese “obbligate” totalmente impreviste al momento dell’organizzazione del viaggio.

Se un volo è in ritardo può causare dei grossissimi problemi laddove il viaggiatore debba effettuare degli scali: ritardi rilevanti infatti possono implicare la perdita della propria coincidenza, e questo può comportare delle grosse criticità.

 

Volo Cancellato

Un’altra eventualità decisamente spiacevole corrisponde alla cancellazione del volo.
Qualora venga cancellato il volo di partenza del proprio viaggio la persona rischia concretamente di perdere tutta la propria vacanza, nel caso in cui non vi siano altri voli a disposizione; considerando che in estate la grande maggioranza dei soggiorni dura una settimana, si può ben immaginare come raggiungere la propria destinazione con anche solo con uno o due giorni di ritardo significhi compromettere la vacanza in modo tutt’altro che secondario.
Problemi altrettanto seri si manifestano laddove venga cancellato il volo di ritorno: simili eventualità in genere obbligano il viaggiatore a permanere nella zona in cui ha soggiornato, ciò significa dover trovare una nuova sistemazione per il pernottamento, provvedere ai pasti, dunque sostenere diverse spese del tutto impreviste.
Non poter far ritorno a casa per la data stabilità, inoltre, può ovviamente essere un problema molto serio per tutte le persone che devono far rientro a lavoro.

 

Smarrimento Bagaglio

Le compagnie aeree non sono nuove a delle imprecisioni anche per quel che riguarda i bagagli dei propri clienti.
Un’eventualità molto spiacevole è quella relativa allo smarrimento del bagaglio, la quale comporta non solo dei problemi pratici nella possibilità di godere della propria vacanza, ma anche la perdita degli abiti e degli oggetti personali del viaggiatore.
Non è raro che un bagaglio giunga a destinazione danneggiato, e anche in questo caso il viaggiatore deve assolutamente far valere i propri diritti, allo stesso tempo può accadere che il proprio bagaglio arrivi a destinazione con rilevante ritardo, e questo è un problema non da poco, dal momento che il viaggiatore non può certo lasciare l’aeroporto senza il medesimo.

 

Overbooking

Un altro “incubo” in cui il viaggiatore può incappare è l’overbooking: questo termine ricorre piuttosto frequentemente, tuttavia non tutti conoscono nel dettaglio di che cosa si tratta, di conseguenza è interessante fare chiarezza.
Overbooking significa in lingua inglese “sovraprenotazione”, ed effettivamente si tratta proprio di questo, ovvero di un episodio in cui le prenotazioni accettate eccedono rispetto alla quantità di clienti che si possono effettivamente soddisfare.
L’overbooking è piuttosto diffuso tra le compagnie aeree, ed è una pratica che ha come finalità la massimizzazione dei guadagni.
In questi casi accade che la compagnia aerea accetti una quantità di prenotazioni superiore rispetto al numero dei posti che un determinato volo aereo può offrire prevedendo che alcuni viaggiatori non si presentino, magari perché hanno dovuto annullare all’ultimo momento la loro vacanza, o semplicemente perché non riescono a presentarsi al check-in entro l’orario massimo indicato.
L’overbooking è davvero una pratica molto irrispettosa nei confronti del consumatore: se tutti i viaggiatori si presentano regolarmente al check-in per usufruire del loro volo, infatti, alcuni di essi non potranno essere soddisfatti pur essendo stati impeccabili nell’effettuazione della loro prenotazione.
Da questo punto di vista ha del paradossale quanto avvenuto il 6 giugno 2017 presso l’aeroporto di Bari: relativamente al volo verso Milano Malpensa la compagnia Easyjet aveva praticato overbooking, tuttavia tutti i viaggiatori si sono presentati regolarmente al check-in.
Easyjet si è così ritrovata a chiedere chi dei passeggeri presenti fosse disposto a rinunciare al volo, offrendo in cambio 200 €, pranzo e pernottamento in hotel.

La propria vacanza può essere danneggiata in tanti diversi modi, molti dei quali sono difficilmente prevedibili al momento della partenza.
Può accadere che il pacchetto vacanza si riveli incoerente rispetto a quanto specificato al momento della prenotazione, la struttura ricettiva può essere profondamente diversa rispetto a come era stata illustrata, oppure specifici aspetti del viaggio, come ad esempio la ristorazione, possono rivelarsi inadatti.
Anche in circostanze simili il viaggiatore ha assolutamente modo di far valere i propri diritti e di ottenere dei risarcimenti.

Accettare che la propria vacanza si sia rivelata profondamente differente rispetto a come la si era organizzata è davvero un grosso errore.
A tal riguardo si può citare una cifra altisonante: i soli viaggiatori italiani avrebbero diritto a rimborsi da parte delle compagnie aeree per ben 94 milioni di euro, cifra che viene effettivamente riscossa dai viaggiatori solo in una percentuale esigua, dal momento che meno del 2% dei viaggiatori aventi diritto segue le procedure necessarie per ottenere un rimborso.
Molte persone insoddisfatte del loro viaggio infatti non sanno bene come muoversi, e per questa ragione tendono a scoraggiarsi nell’intraprendere le vie legali.
Non si può negare il fatto che le normative relative ai diritti dei viaggiatori siano davvero molto complesse: per quanto riguarda i ritardi nei voli, ad esempio, i rimborsi sono calcolati sulla base di diversi parametri quali l’entità del ritardo e la distanza percorsa dal collegamento.
Per il viaggiatore insoddisfatto ad ogni modo vi è un’alternativa ottima a quella di intraprendere le vie legali in modalità “fai da te”, ovvero quella di affidarsi a dei professionisti specializzati.

Chi ha subito dei disguidi con una compagnia aerea, o comunque chi non è stato soddisfatto della propria vacanza e ritiene di meritare un risarcimento, può affidarsi tranquillamente a RisarcimentoVolo.it.
RisarcimentoVolo.it è una realtà innovativa che fornisce delle consulenze specifiche ai viaggiatori insoddisfatti, quindi a chi ha dovuto fare i conti con ritardi e cancellazioni di voli, episodi di overbooking, problematiche relative alla gestione dei bagagli e quant’altro può avere un risvolto negativo sulla buona riuscita di una vacanza.
Il team di RisarcimentoVolo.it vanta una conoscenza estremamente approfondita dei diritti del viaggiatore e consente allo stesso tempo di evitare lenti e pesanti oneri burocratici.

Senza alcun pagamento anticipato si può affidare la propria pratica di risarcimento allo staff di RisarcimentoVolo.it che si preoccuperà di far valere i propri diritti ed ottenere il risarcimento dovuto. Il tasso di successo delle pratiche gestite da RisarcimentoVolo si attesta tra il 98% e il 99%.
Sono già numerosi i viaggiatori che hanno scelto di affidarsi a RisarcimentoVolo.it e che sono riusciti ad assicurarsi, in questo modo, dei risarcimenti molto interessanti, dunque prima di partire per la propria vacanza può essere molto utile essere a conoscenza di questa risorsa e far riferimento alla medesima in caso di necessità.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: