ViaggiNews

Volete cambiare vita? Ecco quando lo dovete fare

martedì, 25 luglio 2017

cambiare vita fonte websource
Chi non ha detto almeno una volta, magari tra sé e sé, “basta, mollo tutto e vado via”: un pensiero comune quanto aleatorio per la maggior parte delle persone. Sono pochi quelli che hanno il coraggio, o forse la follia di farlo ma, statistiche alla mano, sono sempre di più coloro che lo pensano. A certificarlo è il supremo motore di ricerca “Google” che, in base alle statistiche relative alla parola chiave “mollo tutto” rivelano una crescita dell’83% proprio durante l’estate.

Volete cambiare vita?  Fatelo ad Agosto

Sarebbe proprio questo il periodo più scelto per cercare qualche cambiamento di rotta: nel dettaglio, ad agosto, quando la gran parte delle persone è in ferie, il “mollo tutto” viene digitato con una certa frequenza, soprattutto in confronto agli altri mesi.

Forse si ha più tempo per riflettere sulla propria vita, su cosa va e cosa no, sarà che ci si guarda da fuori e si intravede la prigione che spesso ci si è costruiti con le proprie mani fatta di una vita non sempre soddisfacente dove le sbarre sono costituite dai tanti compromessi al ribasso.

Proprio da questa riflessione è partita l’idea di Silvia Salmeri, che ha così fondato “Destinazione Umana”, giovane start-up bolognese, partner della campagna Viaggia in un mo(N)do diverso e primo tour operator al mondo a organizzare “viaggi ispirazionali” che si vanno a collocare in questo mega-trend.

Cambiare vita? Ecco come fare

“A chi sta per partire non chiediamo dove vuole andare, bensì chi desidera conoscere – racconta Silvia – e lo guidiamo attraverso quattro ispirazioni di viaggio: ruralità, innovazione, spiritualità e, per l’appunto, cambiamento, pensata per tutte quelle persone che sentono il bisogno di rivoluzionare la propria vita, ma che prima di buttarsi desiderano conoscere qualcuno che l’ha già fatto per approfondire pro e contro di un percorso così coraggioso”.

Volete degli esempi pratici? Sono sempre di più coloro che abbandono il tran tran quotidiano a favore di una vita più tranquilla, che li rispecchi maggiormente: una strada facilmente percorribile è quella del wwoofing all’estero: si tratta di un’organizzazione che mette in contatto le fattorie biologiche i viaggiatori che vogliano cimentarsi in un’esperienza in campagna in cambio di vitto e alloggio. Questo permette a persone che vivono realtà urbane o hanno vissuto in campagna nel proprio paese di toccare con mano un’ esistenza diversa, un nuovo modo di approcciarsi alla vita.

“E una volta tornati a casa?” direte voi: sono tanti coloro che, ispirati da questa nuova “way of life” applicano questi concetti nel loro contesto abbandonando per sempre la loro vecchia vita; ebbene si, a volte il , “basta, mollo tutto e vado via” può divenire realtà.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: