ViaggiNews

Grave terremoto e tsunami in Grecia: vittime, danni e consigli per i turisti

venerdì, 21 luglio 2017

Una scossa di magnitudo 6.7 ha scosso tutto il Mar Egeo intorno all’1.30 di questa notte, colpendo soprattutto Grecia e Turchia con epicentro a 10 chilometri da Bodrum e a poca distanza dall’isola greca di Kos, meta ambita da turisti e viaggiatori di ogni età. Un terremoto violentissimo che ha sconvolto la Grecia e si parla di oltre 200 feriti e almeno due morti, a quanto pare turisti, preoccupando non poco tutti coloro che in questo momento stanno per partire per una vacanza in Grecia o sono lì in questo istante. Infatti, come se non bastasse, dopo il terremoto si è scatenato anche un, fortunatamente, lieve tsunami con il mare che ha iniziato a gonfiarsi sempre di più terrorizzando chi si trovava nei pressi della spiaggia in quei momenti.

Per capire perfettamente quali sono le zone colpite leggi:

Terremoto Grecia: le indicazioni della Farnesina per i turisti

Continuano intanto anche le scosse di assestamento creando una situazione di disagio e paura per tutti gli abitanti della zona colpita dal sisma.  Per quanto riguarda i danni, nell’isola di Kos un palazzo è crollato e diversi tetti di abitazioni e locali non hanno retto alla scossa. Proprio così sono morti i due turisti, un turco e uno svedese, travolti dal tetto crollato del bar in cui si trovavano a bere

Per quanto riguarda i morti e i feriti, la Farnesina e l’ambasciata italiana ad Atene sono al lavoro da questa notte per cercare di capire se tra i feriti vi sono anche turisti o lavoratori italiani. Luigi Iannuzzi, console italiano a Smirne ha dichiarato che, al momento, non vi sono connazionali feriti. “Invitiamo i connazionali a seguire le raccomandazioni delle autorità locali- ha sottolineato Iannuzzi – I nostri numeri di emergenza sono attivi per tutti coloro che ne avessero bisogno”.

Non è la prima volta che la terra trema in questo periodo in Grecia: nei giorni scorsi diverse scosse sono state registrate, ma non hanno destato particolare attenzione anche se erano di magnitudo 4.  Tuttavia, fino a questa notte nulla aveva fatto presagire un possibile disastro come quello che è avvenuto. Seguono aggiornamenti in merito alla sicurezza e alle indicazioni per i turisti.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: