ViaggiNews

La scala che porta all’infinito: ecco dove si trova

lunedì, 3 luglio 2017

La scala che porta all'infinito fonte facebook
Una scala verso l’infinito: a guardare l’incredibile opera ideata da David McCracken non può non risuonare in testa il rift di un leggendario brano rock a firma dei Led Zeppelin. Non sappiamo se dietro questa splendida creazione ci sia stata l’ispirazione dell’ascolto di Stairway To Heaven ma l’opera dell’artista neozelandese sicuramente si è ritagliata un posticino nella storia dell’arte e delle istallazioni.

Una scala che porta all’infinito: è l’opera di David McCracken

La scala in questione si trova nella metropoli di Sydney in Australia. L’impatto visivo è a dir poco stupefacente: il colpo d’occhio ha lasciato la gente del luogo strabiliata. La creazione è stata inaugurata in occasione dell’evento Sculpture by the Sea, organizzato presso Bondi Beach, la spiaggia australiana più famosa del mondo, e la sua realizzazione è stata davvero particolare.

Si tratta niente meno di un trompe l’oeil unico al mondo: qualunque sia la prospettiva, a qualsiasi ora del giorno, la scala sembra sempre che salga verso l’infinito; un autentico capolavoro della prospettiva e degli effetti visivi: l’artista ha raccontato ai media locali di aver iniziato creando gradini larghi dal basso, per salire sempre di più e creare mano a mano dei gradini più piccoli. L’effetto finale sembra proprio che tenda all’infinito: per questo motivo è stata ribattezzata già la scala del Paradiso.

Il nome originale dell’opera è Diminish and Ascend ed è interamente costruita in alluminio. L’obiettivo dell’artista è quello di prendere oggetti di utilizzo quotidiano e di trasformarli in qualcosa di unico: sicuramente con la sua scala a  Bondi Beach ha centrato il suo obiettivo.

Una scala che porta all’infinito; quando la prossima opera?

L’opera ha ben presto conquistato i residenti ed i turisti: le sue foto nel web sono divenute già virali;  dalla sua inaugurazione i visitatori hanno realizzato un’infinità di foto che la ritraggono da ogni prospettiva.  David McCracken, nato nel 1963 a Auckland, ha spiegato ai media la sua concezione di arte: il suo ideale è quello di trasformare gli oggetti più semplici in qualcosa di grandioso e memorabile modellandoli ed assemblandoli in qualcosa di mastodontico e poetico.

Il suo amore per la scultura è iniziato prestissimo con alcune opere realizzate utilizzando come materiale principale il legno fino capire che l’acciaio aveva enormi potenzialità. Proprio questa lega è divenuta per lui fonte inesauribile di ispirazione e nuove creazioni.

La sua prima mostra personale è stata realizzata nel 2000 e da allora ha proseguito con numerose opere di cui la meravigliosa Diminish and Ascend è sicuramente la più famosa. Chissà quale sarà la sua prossima creazione? I suoi fans aumentano giorno dopo giorno e rimangono in trepida attesa.

di Lorenzo Ceccarelli

Tags:

Altri Articoli Interessanti: