ViaggiNews

5 Spiagge da sogno…in Trentino!

giovedì, 25 maggio 2017

Castello e lago di Toblino (Flavio Vallenari iSTock)

Pensi ad una vacanza in Trentino Alto Adige e nella mente si materializzano immagini di montagne verdi, baite di legno, mucche al pascolo e trekking in strade poco battute ma anche rilassanti weekend in…spiagge da sogno. Avete capito bene: non siamo impazziti! Questa regione del nord Italia, la più settentrionale, è generalmente vista come un luogo interamente montuoso (con l’eccezione della Valle dell’Adige sotto i 600 metri, che è considerata comunque per altitudine collinare) ma nasconde delle spiagge che non hanno nulla da invidiare a località marittime di villeggiatura ben più famose e conosciute.

Spiagge Bandiere Blu in Trentino

Non è un caso se nel 2017 sono state ben dieci le bandiere Blu assegnategli dalla Foundation for Environmental Education, ben cinque in più rispetto a quelle del 2016, con un aumento anche del numero dei Comuni coinvolti che è salito a 132. Oltre alle più note San Cristoforo, Tenna, Lido di Caldonazzo, Lido di Levico e spiaggia “alle barche” di Calceranica si sono aggiunte cinque ‘new entry’ che faranno sicuramente la felicità degli abitanti di questa regione (ma anche dei tanti turisti) che vogliono abbinare ad un soggiorno montano qualche giorno in spiaggia.

Ecco allora l’elenco delle ‘nuove’ cinque perle balneari del Trentino:

Lago di Roncone

Partiamo dal lago di Roncone. Uno specchio d’acqua di piccole dimensioni incastonato tra prati e faggeti, è meta di romantiche e rilassanti passeggiate, con un percorso suggestivo e totalmente immerso nella natura. La località, situata poco fuori Trento, offre spazi per pic-nic, piste ciclabili ed è naturalmente balneabile: le sue acque chiare e limpide sono un richiamo irresistibile per i tanti turisti.

Il lago delle Piazze di Bedollo

Si tratta di un lago di sbarramento artificiale, situato a monte del lago della Serraia, sull’Altopiano di Piné, in provincia di Trento, nella vallata compresa fra il monte Ceramonte e il Dosso di Costalta. Lungo le rive del lago sono presenti numerose spiagge balneabili e numerosi punti per la pesca.

Lido Bertoldi e Lido Marzari a Lavarone

Nel territorio comunale di Lavarone è presente un piccolo lago attorno al quale Sigmund Freud spesso andava a passeggio nel periodo in cui trascorreva le sue vacanze in Italia. D’estate le sue limpidissime acque sono balneabili e durante l’inverno è possibile praticarvi il pattinaggio su ghiaccio. Inoltre, sempre durante l’inverno, è sede di uno stage per l’apprendimento della tecnica di salvataggio sotto il ghiaccio. La profondità massima è di 17 m e una superficie di 64000 mq; la temperatura dell’acqua nel periodo luglio-agosto oscilla tra i 19 e 25 gradi centigradi. Si tratta di uno dei laghi più antichi dell’arco alpino.

Il lago di Baselga di Pinè (con ben tre lidi premiati)

ll lago si trova su di una conca creata da ghiacciai in un’epoca risalente a 15.000 anni fa. Le sue dimensioni sono: 1250 m x 525 m, con una profondità massima di 15 metri. Ha una forma simile a quella di una goccia d’acqua, disposto da sud ovest a nord est. Oltre ad avere ben tre lidi balneabili, offre anche degli affascinanti circuiti da praticare a piedi o in bici grazie ai quali ci si può immergere totalmente nella natura.

Lago d’Idro

Il Lago d’Idro è un lago di origine glaciale situato ai confini tra Trentino e Lombardia. Posto a 368 metri sul livello del mare è formato dalle acque del fiume Chiese che ne è anche l’emissario. La sua superficie è di 10,9 km² e raggiunge una profondità massima di 122 metri. Il lago è interamente balneabile ed è anche un vero paradiso per gli amanti della pesca sportiva grazie all’abbondante presenza di lucci, persici, anguille ed alborelle.

di Lorenzo Ceccarelli

Tags:

Altri Articoli Interessanti: