ViaggiNews

Ecco come finanziare le vostre prossime vacanze

lunedì, 22 maggio 2017

Woman on a beach jetty at Maldives

Sostanzialmente per viaggiare servono due cose: tempo a disposizione e soldi. Raramente si hanno entrambe le cose e così per molti il viaggio da tanto tempo sognato rimane tale: un volo pindarico che difficilmente si realizzerà.

Se per quello che riguarda il ‘tempo’ è difficile dare un consiglio pratico su come ritagliarsi un lasso di tempo utile, per quello che riguarda i capitali, abbiamo una serie di consigli utili che potrebbero permettervi di finanziare la vostra prossima avventura in giro per il mondo. In primis vi consigliamo di seguire delle regole e dei piccoli trucchi per pagare ad un prezzo vantaggioso il vostro soggiorno: esistono infatti giorni e periodi dell’anno dove i prezzi sono ridotti e quindi molto più accessibili. Dopo questa doverosa precisazione ecco alcuni spunti da dove partire per racimolare gli euro necessari per la vostra vacanza, a patto che siate disposti a qualche piccola rinuncia: in fondo la vita è tutta una questione di ‘priorità’ e se è vero che la ‘coperta’ della vostre finanze è ristretta starà a voi scegliere quale parte lasciare ‘scoperta’.

1. Muoversi in bici.

Molti di noi, nonostante viviamo a pochi isolati dall’ufficio, scegliamo di muoverci in auto: un mezzo costoso (vedi alla voce carburante e manutenzione); potreste iniziare a mettere da parte i soldi altrimenti destinati alla benzina e vedrete che il gruzzolo pro-viaggio inizierà a lievitare. C’è anche un vantaggio secondario, anzi due: l’esercizio fisico vi farà guadagnare in salute e magari risparmierete anche quella quota destinata alla palestra.

2. Smettere di fumare

Da sempre vi ripromettete di smettere di fumare ma spesso dite “mi manca la motivazione giusta”. Ecco, ve la suggeriamo noi: vi servono soldi per viaggiare. Avete idea di quanti soldi mandate letteralmente in fumo all’anno con il vostro dannoso vizio? Facciamo due calcoli: se fumate 10 sigarette al giorno e comprate pacchetti da 20 che si aggirano sui €4.50, spendete almeno 822€ all’anno.

3. Risparmiate in ristoranti e bar

Qualche euro per caffè e cornetto sembrano poca cosa: provate a moltiplicare quei pochi euro per circa 200 giorni all’anno. Vedrete che si tratta di una cifra superiore ai 400 euro. Se poi dimezzaste le uscite al ristorante o in pizzeria potreste arrivare tranquillamente a 600/700 euro risparmiati.

4. Sbarazzatevi del superfluo

Sbarazzarsi del superfluo non significa solo mettere in vendita tutto quello che è in esubero: questo rappresenta in primis uno stato mentale. Smettete di accumulare cose che non userete mai o quasi, alias stop allo shopping compulsivo. Provate a vivere con meno e magari rivendere sul web quanto avete ‘di troppo’: internet pullula di mercatini dove persone con altre priorità rispetto alle vostre non aspettano altro che comprare.

di Lorenzo Ceccarelli

Tags:

Altri Articoli Interessanti: