ViaggiNews

Si tuffa in mare e lotta a mani nude con uno squalo: finisce malissimo –VIDEO

lunedì, 8 maggio 2017

lotta a mani nude con uno squalo fonte youtube

lotta a mani nude con uno squalo fonte youtube


Dove finisce la temerarietà ed inizia la stupidità?
In effetti, a volte, il confine tra questi contigui aspetti dell’essere umano è abbastanza labile. Sicuramente tuffarsi in mare per affrontare uno squalo a mani nude non rientra tra i comportamenti particolarmente consigliati.

Se non ci credete potete chiedere lumi al protagonista del video che segue: siamo a Sydney, in Australia.

Il giovane, in compagnia di un amico, sta prendendo parte ad una battuta di pesca d’altura: attaccato all’amo però non c’è un tonno ma uno squalo di dimensioni medie che non ha per niente intenzione di farsi catturare.

Uno dei due allora opta per una scelta a dir poco azzardata: si tuffa in acqua per affrontare il grosso predatore a mani nude; lo squalo non vede di buon occhio i tentativi dell’uomo di abbracciarlo e così gli rifila un bel morso prima di spezzare la lenza e dileguarsi nelle profondità oceaniche. Al giovane, con un vistoso taglio in una gamba, no resta che mettersi in salvo sulla barca. Ancora una volta chi voleva essere predatore si è scoperto preda: la natura non fa sconti a nessuno.

 

A parziale giustificazione di Josh “Ferrett” Neille, questo il nome del ‘temerario’, gli australiani hanno un rapporto speciale con gli squali abituai come sono a conviverci un po’ a tutte le latitudini. E’ di pochi giorni fa il video che mostrava un nutrito gruppo di squali nuotare in direzione della riva arrivando a pochi metri della spiaggia dalla spiaggia di Fingal Bay. Nel clip veniva mostrata anche la reazione stupita dei presenti che però evitarono accuratamente di entrare in acqua nonostante il magnetismo della scena.

Se questo vi sembra bizzarro sappiate che a fine marzo, sempre in Australia, c’è chi gli squali se li è ritrovati in giardino: è successo sulle coste a est del paese, duramente colpite da un ciclone tropicale; dopo la tempesta uno squalo toro è stato trovato morto in una pozzanghera nella città di Ayr.
Non è ancora chiaro come il bestione sia giunto fino a lì: le stesse autorità, capendo il forte rischio di diventare una barzelletta, hanno preferito sorvolare sulla dinamica di come il pescecane sia arrivato fino a lì.

di Lorenzo Ceccarelli

Tags:

Altri Articoli Interessanti: