ViaggiNews

Spiagge del Salento: dove andare con i bambini

venerdì, 5 maggio 2017

gallipoli puglia

Spiagge del Salento: Gallipoli

Il Salento offre una gran varietà di spiagge, tutte bellissime. Le sue coste, tra Mare Adriatico e Ionio, offrono una ricchezza di lidi, baie e calette quasi inarrivabile in altre zone d’Italia. In nessun altro luogo, infatti, pur nell’eccezionale bellezza delle coste, si trova la stessa diversità del Salento. In questa zona della Puglia, infatti, troviamo ampie spiagge sabbiose così come impervie calette rocciose. Ovunque l’acqua è stupenda, limpida e dai colori intensi. Per quanto siano tutte bellissime, non tutte le spiagge del Salento però sono adatte ai bambini. Le calette ripide e rocciose, con fondale marino profondo, possono essere pericolose e inadeguate alle esigenze dei più piccoli. Molte altre spiagge, invece, sono sicure, con fondale basso, ampio arenile di sabbia e tutti i servizi necessari. Qui vi segnaliamo le migliori spiagge del Salento dove andare con i bambini.

Spiagge del Salento ideali famiglie con bambini

Ecco dove andare al mare in Salento con tutta la famiglia. Le spiagge perfette per i bambini.

Gallipoli

Gallipoli @Wikipedia

La città di Gallipoli, sulla costa ionica salentina oltre a offrire un bellissimo centro storico con bastioni sul mare, dispone di ampie spiagge cittadine con lidi sabbiosi dotati di stabilimenti balneari e di tutti i comfort necessari. Spiagge facilmente accessibili, con parcheggio, bar, ristoranti e tutte le attrezzature per la spiaggia. Il litorale si estende a sud, allontanandosi dal centro storico, ma servito da villaggi turistici e alberghi. La spiaggia di Gallipoli ha ricevuto anche quest’anno la Bandiera Verde, riconoscimento alle spiagge su misura di bambino.

Otranto

Spiaggia di Otranto (iStock)

Un’altra spiaggia cittadina ideale per il turismo balneare delle famiglie, Bandiera Verde 2017, è quella di Otranto. Nonostante la costa salentina sul Mare Adriatico sia rocciosa e più impervia, per alcuni tratti si aprono ampie baie sabbiose, con fondale marino basso, che rappresentano delle vere e proprie oasi. È così anche per Otranto e la sua baia suggestiva dove la spiaggia sabbiosa e il fondale basso per diverse decine di metri sono abbracciati dalla costa rocciosa dove sorge il centro storico della città con le sue terrazze panoramiche. Anche qui la spiaggia è dotata di stabilimenti balneari e di tutti i servizi.

Marine di Melendugno

Torre dell’Orso (Foto di Psymark, da Wikipedia, CC BY-SA 4.0)

Sempre sulla costa adriatica del Salento, un’altra zona consigliata per il turismo balneare delle famiglie con bambini sono le Marine di Melendugno, ovvero quelle località situate sulla costa di Melendugno, cittadina dell’entroterra. Il litorale si estende per 15 km da Torre Specchia a Torre San’Andrea, e comprende località balneari bellissime, come San Foca, Rocca Vecchia con la Grotta della Poesia e la spiaggia più grande di Torre dell’Orso. La costa è frastagliata e costellata di insenature, baie, calette, grotte, faraglioni, torri di avvistamento, piccole spiagge, dune, isolotti e piscine naturali. Tuttavia ci sono anche ampi tratti sabbiosi, serviti da stabilimenti balneari, che vanno benissimo per i bambini. Su tutti la baia di Torre dell’Orso, con l’ampio arenile sabbioso, alle spalle del quale sorge una bella pineta ideale per ripararsi dal caldo e dal sole, e bagnato da uno stupendo mare cristallino con il fondale molto basso che degrada dolcemente verso il largo. Torre dell’Orso è Bandiera Blu, mentre tutto il litorale di Marine di Melendugno è Bandiera Verde.

Porto Cesareo

Porto Cesareo, Lido Tabù (Hydruntum, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Una delle località balneari più famose della costa ionica salentina è quella di Porto Cesareo con il suo lunghissimo litorale, dove si aprono numerose baie di acqua quasi tropicale, trasparentissima e turchese, con fondale bassissimo, sabbia soffice e bianca con dune, macchia mediterranea e caratteristiche torri di avvistamento che segnano le principali località. Tra le spiagge più famose del litorale, oltre a quella cittadina che si affaccia sull’omonima laguna di Porto Cesareo, ricordiamo: Punta Prosciutto, Torre Lapillo, Torre Chianca e la Spiaggia di Scalo di Furno. Tutte bellissime, con ampi tratti liberi, ma anche diversi stabilimenti balneari, soprattutto a ridosso dei centri abitati. Bar, ristoranti e servizi. Anche Porto Cesareo è Bandiera Verde 2017.

Marina di Pescoluse

Maldive del Salento (iStock)

Sempre sulla costa ionica del Salento, più a sud troviamo più a sud le spiagge di Marina di Pescoluse, altra Bandiera Verde 2017. Qui si affaccia su una baia da favola, con un ampio litorale di sabbia bianca e dorata dove la vegetazione mediterranea arriva fin sulla spiaggia, unendosi alle caratteristiche dune. L’acqua è turchese e trasparente con fondale basso, di colore turchese e azzurro. Per la sua bellezza esotica, qui il litorale è chiamato anche le Maldive del Salento. Non è difficile capire il perché. Le spiagge sono bene attrezzate con stabilimenti balneari, servizi, ristoranti, bar e alberghi. Ideale, dunque, per famiglie con bambini.

VIDEO: spiagge del Salento e della Puglia

Tags:

Altri Articoli Interessanti: