ViaggiNews

Una nuova pista ciclabile collegherà Treviso fino a Jesolo: nasce la Greenway del Sile

sabato, 29 aprile 2017

Greenway del Sile fonte Vvox

Greenway del Sile fonte Vvox


Tra le offerte turistiche
che segnalano una crescente richiesta c’è quella dedicata ai ciclisti amatori: gli amanti delle due ruote di tutto il mondo sono sempre più alla ricerca di nuovi percorsi. Non a caso l’offerta del bel paese è in forte crescita facendo sorgere nuove piste in diverse zone d’italia.

Tra questa una menzione d’onore spetta alla Greenway del Sile, la nuova pista ciclabile che collega Treviso a Jesolo; sarà lunga 52 chilometri, che andranno ad aggiungersi ai 5.500 chilometri già presenti nel Veneto. La regione si candida al ruolo di regina per gli amanti delle due ruote: è suo infatti il più alto numero di piste ciclabili ed itinerari cicloturistici d’Italia.

La Greenway del Sile di fatto permetterà di andare in spiaggia in bicicletta, seguendo le anse del fiume Sile: un percorso panoramica ed immerso nella natura che sarà facile da praticare anche per famiglie e bambini. Una vera e propria pedalata attraverso una ‘cartolina’ che si snoda attraverso la campagna veneta.

Il punto di partenza è poco fuori le mura cittadine e costeggia il Cimitero delle barche dal fondo piatto impiegate in tutta la Pianura Padana per la navigazione fluviale. La parte iniziale della ciclabile è totalmente immersa nella natura ma, pedalata dopo pedalata, vedrete lo scenario murare lentamente con l’intersecarsi di altre piste ciclabili o strade secondarie a basso scorrimento. Nell’ordine la pista attraversa Casier, Rivalta per poi spostarsi verso Casale sul Sile fino a Roncade, dove potrete ammirare l’affascinate torre di Everardo, l’unico resto di un castello di epoca longobarda; da lì in poi sarete immersi quasi totalmente nella campagna e nella natura fino al mare.

Se poi avete ancora energie sappiate che negli ultimi mesi in Italia sono stati inaugurate altre due piste che faranno la felicità di ciclisti e pedoni.

Se siete degli amanti delle due ruote a pedali, sappiate che il nostro Paese può vantarsi di ospitare la pista ciclabile panoramica più spettacolare d’Europa: un unico itinerario ad anello di 140 km che si sviluppa sulle sponde del Lago di Garda.

La pista ciclabile gardesana collegherà (ndr: sarà pronta entro l’estate del 2017) Capo Reamol a Limone sul Garda con il confine del Trentino Alto Adige, costeggiando la Strada Statale 45bis Gardesana.

Non è tutto: oltre la pista più spettacolare possiamo vantare anche la più lunga; in bicicletta dalla Francia fino alle porte di Roma. Una ‘sgambata’ di ‘appena’ 1200 chilometri; si chiamerà “Ciclovia Tirrenica” e partirà da Ventimiglia fino a Civitavecchia. L’iter che porterà alla realizzazione dell’ambizioso progetto è iniziato nel mese di aprile 2017 con l’incontro tra gli assessori di Liguria, Toscana e Lazio che hanno firmato il protocollo d’intesa del progetto che coinvolgerà ben 11 province italiane.

Iniziate a fare stretching che ci sarà da pedalare.

Di Lorenzo Ceccarelli

Tags:

Altri Articoli Interessanti: