ViaggiNews

Il lago di Bracciano sta scomparendo: ” visitatelo al più presto”

martedì, 11 aprile 2017

Lago di Bracciano fonte www.visitbracciano.it


Il lago di Bracciano
tra qualche anno potrebbe essere solamente un ricordo. Il bacino di acqua dolce infatti negli ultimi mesi si sta prosciugando sensibilmente: il suo livello si sarebbe abbassato di 1 metro e e 25 centimetri. Alla base di questo fenomeno ci sarebbero diversi fattori: in primis la siccità che in questi ultimi mesi sta attanagliando tutta la regione ma anche i continui prelievi effettuati allo scopo di alimentare gli acquedotti di Roma e Civitavecchia.

A farne le spese è lo storico specchio d’acqua ed il suo ecosistema. Tutto questo ha messo seriamente a rischio l’ecosistema con effetti a dir poco devastanti: a pagare il prezzo più alto di questo inaridimento sarà la fauna, la flora della zona ma anche le strutture ricettive che fondano la loro economia sul lago stesso.

Nel 1999 il lago di Bracciano è stato dichiarato Parco Regionale, al centro del Parco Regionale Bracciano-Martignano, grazie alla preservazione della sua fauna e della sua flora tipica dei laghi Laziali. In questa zona sono stati rinvenuti anche interessanti e antichissimi reperti storici, come quelli di Vicarello, Sposetta, Vigna Grande e La Marmotta,appartenenti all’Età del Bronzo e del Ferro.

Il consiglio è quello di visitarlo al più presto: per quanto l’eventualità di una sua sparizione totale sembra più che remota, i continui abbassamenti del livello potrebbero avere delle conseguenze sul delicato ecosistema. Seconda motivazione che dovrebbe spingervi a scegliere questa meta è quella di voler aiutare i paesi che sorgono sulle sue coste messi in crisi da questo fenomeno.

Il lago di Bracciano ha veramente molto da offrire: diverse spiagge molto belle,  per i cultori dello sport, sono presenti  pedalò, kayak, vela e windsurf.Da non perdere anche il Castello di Bracciano:  verauna perla dell’arte bellica del XV secolo. Sulle sponde del lago sorgono anche Anguillara Sabazia, sul lato sudorientale, e Trevignano Romano, su quello settentrionale.

di Lorenzo Ceccarelli

Tags:

Altri Articoli Interessanti: