ViaggiNews

Sei curiosità che non sapete sull’Irlanda

venerdì, 7 aprile 2017

Irlanda (Getty Images)

L’Irlanda, nota ai più anche come l’Isola di Smeraldo, per il suo colore verde (più precisamente per le quaranta tonalità di verde a causa del clima irlandese estremamente mutevole e bagnato) è uno dei paesi indubbiamente più affascinati del Vecchio Continente: nonostante infatti le sue dimensioni ridotte è una delle mete preferite dai viaggiatori di tutto il mondo che la scelgono per la sua storia, la sua natura e per gli scenari mozzafiato. Eccovi sei curiosità che vi aiuteranno a conoscere meglio questo fascinoso paese ed i suoi abitanti; un modo anche per sfatare qualche luogo comune di troppo che imperversa nell’immaginario collettivo.

1) Gli irlandesi bevono molto più tè degli inglesi: se pensate che il tè sia la bevanda degli inglesi per antonomasia preparatevi a ricredervi. Gli irlandesi li battono infatti a mani basse. L’Irlanda è al terzo posto nel mondo per consumo di tè pro capite: 3.22 kg all’anno (al primo posto la Turchia con 7.52kg); solo quinti gli abitanti del Regno Unito). Gli italiani? Sono al 110° posto della classifica mondiale.

2) Nell’ agosto 2007 piovve per 40 giorni consecutivi: se non fu il diluvio universale poco ci mancò. Ecco il perché di tanta vegetazione: l’irrigazione non manca di certo.

3) La contraccezione era illegale fino al 1980: i profilattici, così come ogni altro sistema contraccettivo, sono stati illegali in Irlanda fino al 1980. Ecco svelato il perché tradizionalmente le famiglie d’Irlanda sono così numerose.

4) Guinness? Si, ma con moderazione: se nel vostro immaginario l’irlandese tipico è vestito di verde, ha la barba rossiccia e sulla mano destra stringe una pinta di Guinness…siete abbondantemente fuori strada (almeno per quello che concerne la birra!). Si consuma più Guinness in Nigeria infatti che in Irlanda. Il primo mercato della birra Guinness non è l’Irlanda ma il Regno Unito. Al secondo posto per consumo di Guinness si piazza la Nigeria, solo terza l’Irlanda stessa.

5) Ubriacatura in pubblico? Vietatissima! Altro luogo comune da sfatare: nonostante l’amore per la birra e nonostante la festività di San Patrizio, è illegale ritrovarsi ubriachi nei luoghi pubblici; le multe che ne conseguono possono aggirarsi tra i 100 e i 500 euro.

6) Vietati anche i Fuochi d’Artificio: L’inferno per gli amanti degli spettacoli pirotecnici casalinghi…è l’Irlanda. E’ severamente vietato il possesso, la vendita e l’utilizzo di qualsiasi tipo di fuoco d’artificio o petardo su tutto il territorio della Repubblica. Meglio un brindisi in più che i mortaretti.

di Lorenzo Ceccarelli

Tags:

Altri Articoli Interessanti: