ViaggiNews

5 motivi per cui dovete assolutamente fare l’Erasmus

sabato, 7 gennaio 2017

LErasmus è quell’esperienza di viaggio all’estero che unisce divertimento e studio in un connubio perfetto. Partire per una città nuova, iniziare a studiare al meglio la lingua del posto e conoscere persone nuove sono solo alcuni dei motivi per cui l’Erasmus è un’esperienza che tutti dovrebbero fare.

Certo, se avete perso gli anni della scuola come “scusa” per partire, sappiate che anche mentre lavorate ci sono delle opzioni grazie alle quali potrete concedervi qualche settimana all’estero. Insomma! Non ci sono scuse! Ecco allora 7 motivi per cui partire per l’Erasmus è la cosa migliore che possiate fare!

5 motivi per partire per l’Erasmus

  1. Imparare una lingua nuova: può sembrare banale, ma non lo è. Sapere alla perfezione una lingua straniera, magari diversa dal solito inglese, può essere la chiave di volta per nuovi scenari lavorativi più stimolanti. Grazie alle vostre capacità potrete anche farvi notare da un’azienda in loco e chi lo sa, proprio l’italiano, potrebbe al contario essere ciò che gli serve in azienda!
  2. Essere più aperti mentalmente: andare in una città diversa dalla vostra, in un Paese con usanze diverse e con persone nuove vi trasformerà! E, ovviamente, in senso positivo. Partire per l’Erasmus significa anche mettersi in gioco ed iniziare una percorso tutto nuovo di vita. Vi aprirà la mente, vi renderà consci dei vostri limiti e delle vostre possibilità, ma allo stesso tempo vi farà conoscere lati intraprendenti di voi che, nel calore di casa, non avevate mai usato.
  3. Conoscere persone nuove: se siete un po’ stufi del classico stile di vita di casa, con i soliti amici e il solito bar, l’Erasmus potrebbe essere la vostra soluzione. Per via dell’Università e della casa nuova che vi dovrete trovare siete praticamente obbligati a conoscere nuove persone e quindi ad ampliare il vostro bagaglio emozionale!
  4. Imparare a rispettarsi: se siete in un paese nuovo, con persone nuove, una sorta di “istinto primordiale” che viene fuori è quello che vi porta all’autoconservazione. Se non avete voglia di fare una cosa imparerete a non farla, a rispettare le vostre esigenze e a non esagerare.
  5. Arricchiere il CV: se avete già un buon cv, ma manca quel quid in più che vi permette di ambire a grandi posizioni lavorative nell’azienda dei vostr sogni, sappiate che avere un’esperienza curriculare eseguita all’estero è un passo avanti. Il vostro curriculum verrà notato in mezzo a tutti gli altri. Certo, non è garanzia di assunzione, ma è già un bel passo avanti!

Tags:

Altri Articoli Interessanti: