ViaggiNews

Gennaio a Barcellona: tutti gli eventi da non perdere

mercoledì, 4 gennaio 2017

Barcellona – Thinkstock

La città di Barcellona offre tantissime attrazioni culturali, artistiche e musicali praticamente tutto l’anno. Se però avete deciso di visitare questa splendida meta nel mese di gennaio ecco tutte le attività più interessanti da poter intraprendere.

Arte a Barcellona

  • Renoir tra le donne: fino all’8 gennaio. Uno degli artisti più importanti del movimento impressionista, Auguste Renoir è famoso per le sue raffigurazioni di bellezza, sensualità e femminilità. La mostra al MAPFRE – organizzato in collaborazione con il Musée d’Orsay e L’Orangerie – esamina alcune delle rappresentazioni più intriganti di Renoir di donne nella sua arte, ripercorrendo il suo ideale femminile in tutta la volte, dal Moulin de la Galette a le bagnanti. Biglietti: € 3
  • Cubismo e Guerra Al Museo Picasso: fino a domenica 29 gennaio. Uno dei più significativi dei periodi artistici di Pablo Picasso, la sua fase cubista, è decollato nel periodo 1911-1914. In quel periodo l’Europa era in mezzo alla guerra mondiale. Picasso era così desideroso di costruire un quadro del movimento più ampio e così la mostra riunisce alcune delle opere più notevoli dell’epoca, di artisti come Picasso, Juan Gris, Henri Matisse, e Henri Laurens.

Fotografia a Barcellona

  • Tierra de Sueños: fino all’8 gennaio. Da non perdere gli ultimi giorni di Tierra de Sueños – ‘terra dei sogni’ – al Caixa Forum, dove si può ammirare il lavoro della fotografa Cristina García Rodero (vincitore del World Press Photo nel 1993 e il Premio Nazionale spagnola per la Fotografia nel 1996 ) sulle donne delle comunità Anantapur in India. La mostra cerca di dare voce a queste donne. Vivaci, colorate e piene di speranza, le immagini catturano qualcosa di profondo ed è per molti versi un omaggio toccante di donne in tutto il mondo. Biglietti: € 4

Eventi cittadini a Barcellona

  • La sfilata e l’arrivo dei Re Magi: giovedì 5 gennaio i bambini in tutta la Catalogna si prepara ad accogliere i tre re magi. Le figure mitiche sbarcano dal porto di Barcellona prima di partire per un viaggio spettacolare attraverso la città – conosciuta come la Processione del re o ‘Cavalcada de Reyes’ – attraverso la Plaça Catalunya e finendo nei pressi della Plaça d’Espanya e la magia Fontana. Il clou per i bambini sono i tanti dolci e tratta che i re generosamente condividono come si fanno strada intorno alla città. Dopo la processione solenne, alla vigilia del giorno dei Re, i bambini in tutta la Catalogna attendono con ansia il passare dei Re nella loro casa il 6 gennaio. Per molte famiglie in Catalogna, i Re Magi sono il regalo-portatori della stagione delle vacanze e la data più attesi del calendario maggior parte dei bambini. Proprio come i Re Magi venuti recanti in dono oro, incenso e mirra per il nuovo nato Gesù Cristo, ogni anno si danno i regali ai bambini buoni. Le famiglie si riuniscono per un pasto abbondante – durante i quali si rivelano i doni – e di solito è accompagnato da una fetta di torta tradizionale conosciuto come Roscon de Reyes.
  • Lindy al Parc presso il Parc de la Ciutadella: domenica 15 gennaio la si dedica alla danza. Per mettersi alla prova, divertirsi e ridere con lo swing e un po’ di Lindy-hop dovete andare al Parco della Ciutadella, che si trova proprio di fronte al quartiere di El Born. Lindy al Parc è la tua occasione per imparare alcuni impressionanti passi di danza e incontrare alcuni ballerini eccezionali, il tutto senza pagare un centesimo.

Teatro e musica a Barcellona

  • B.I.G a Tinta Roja: Venerdì 13 gennaio. Tornando per il loro primo spettacolo del 2017, il Gruppo Improv Barcellona (B.I.G) torna ad improvvisare una commedia. La bellezza di improvvisazione è che non si sa mai cosa aspettarsi, ma di una cosa si può essere abbastanza certi è che anche il più antipatico del pubblico non sarà in grado di andare senza aver fatto almeno una risata. Biglietti: € 10
  • King Creosote a Sidecar Club aziendale: martedì 10 gennaio. King Creosote è un cantautore scozzese attivo dalla metà degli anni ’90. Ha pubblicato più di 40 album ed è un artista veramente indipendente: la sua musica è unica e molto ricerata. Ecco perchè questo è un concerto da non perdere. Biglietti: € 18

Design a Barcellona

  • Casa de les Punxes: 21 gennaio. Pensavate di aver visitato tutti i capolavori modernisti di Barcellona? Probabilmente dovete però ancora scoprire la Casa de les Punxes sulla Avenida Diagonal. Una sontuosa costruzione è stata chiusa al pubblico per più di cento anni. La casa è stata progettata dal famoso architetto catalano Josep Puig i Cadafalch ed è stata commissionata da un ricco imprenditore locale per ospitare le sue tre sorelle. L’imponente costruzione modernista è stato sottoposto a importanti lavori di ristrutturazione e aperto al pubblico questa estate.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: