ViaggiNews

Capodanno 2017: il primo e l’ultimo del mondo

sabato, 31 dicembre 2016

Getty Images

In Italia fervono i preparativi per l’ultima notte del 2016. In molti festeggeranno l’arrivo del nuovo anno nelle piazze italiane (qui gli eventi in programma), qualcuno  è pronto a partire per qualche meta esotica o in Europa, altri sceglieranno di celebrare il 2017 in casa.

Ma mentre noi siamo in attesa del nuovo anno e facciamo bilanci di quello che sta per chiudersi, in qualche angolo del mondo il 2017 è già arrivato. E mentre noi andremo a dormire dopo i bagordi della notte di San Silvestro qualcun’altro inizierà solo allora i festeggiamenti del nuovo anno.

E’ la linea del tempo che corre intorno alla terra dettando tempi diversi e di conseguenza, almeno per oggi, anni diversi. I primi che sono già entrati nel 2017 sono gli abitanti di un piccolo isolotto del Pacifico, Kiritimati (detta anche Christmas Island). Qui passa la la linea internazionale del cambio di data, una linea immaginaria che sancisce il confine dell’oggi e dello ieri. Gli abitanti di Kiritimati sono sempre i primi a salutare l’arrivo del nuovo giorno e lo fanno ben 13 ore prima di noi. Gli ultimi a salutare il 2016 saranno invece gli abitanti delle Isole Samoa, nella Polinesia Francese, e lo faranno 11 ore dopo di noi.

 

Capodanno 2017: ecco quando arriva il nuovo anno

Seguendo la linea del tempo abbiamo visto che i primi a salutare l’arrivo del 2017 sono stati gli abitanti di Kiritimati, seguiti dai Neozelandesi. Ad Auckland mentre noi ci stavamo sedendo a tavola per l’ultimo pranzo del 2016 loro festeggiavano l’arrivo del 2017.  E poco dopo ha festeggiato il 2017  anche Sydney, 11 ore prima di quando lo faremo noi. Come sempre il saluto al nuovo anno è stato dato con un mirabolante spettacolo di  fuochi artificiali nella splendida Baia di Sydney davanti alla celebre Opera.

Festeggiamenti iniziati a Tokyo (più 9 ore) dove il 2017 è arrivato da poco. Grande festa con il tradizionale lancio di palloncini ai Giardini Imperiali.  E mentre noi ci accingiamo a preparaci per il cenone il nuovo anno arriverà a Singapore che verrà salutato con fuochi d’artificio che illumineranno tutta la baia. Poi sarà la volta dell’India e della Thailandia, e poi grande festa a Mosca, nella piazza Rossa, che 3 ore prima di noi saluterà l’arrivo del 2017. Infine quando noi inizieremo a guardare costantemente l’orologio, ossia alle nostre 23, Atene con una grande festa e fuoci che illumineranno il Partenone festeggerà il 2017.

Il 2017 arriverà in contemporanea in quasi tutta Europa: nello stesso istante in cui a Milano con il grande concerto a Piazza Duomo, a Roma al Circo Massimo, a Firenze in piazza della Signoria e in ogni città d’Italia si stapperà la bottiglia di spumante per salutare il 2017, lo stesso succederà a Berlino nella grande festa ipercontrollata alla Porta di Brandeburgo, a Parigi agli Champs Elysee, a Madrid a plaza Mayor e a Barcellona lungo Las Ramblas. Solo Londra e Lisbona arriveranno più tardi di un’ora. E come sempre ci sarà grande festa a Londra lungo il Tamigi,così come a Lisbona a Praça do Commercio. L’ultima terra europea ad entrare nel 2017 saranno le Isole Azzorre che festeggeranno il nuovo anno quando da noi saranno le 2 di notte.

E mentre in Italia qualcuno starà ancora ballando e qualcun’altro si incamminerà verso casa, la grande festa scoppierà a Rio de Janeiro. Fuochi d’artificio sulla spiaggia di Copa Cabana che 3 ore dopo di noi saluterà il 2017. Poi quando in Italia saranno le 5 di mattina e qualcuno starà già dormendo,  il 2017 arriverà a New York . In una blindatissima Times Square come ogni anno la palla del nuovo anno salirà lungo l’antenna e darà il via alla grande festa..

La linea del tempo attraversa poi gli Stati Uniti e le sue grandi città. Le ultime fra le grandi metropoli del mondo a salutare il 2016 saranno Los Angeles e San Francisco (- 8 ore). E quando noi in Italia ci siederemo per il primo pranzo del 2017 la festa inizierà sulle spiagge delle Hawaii (-10 ore). Poi toccherà agli abitanti di Samoa. A quel punto tutto il mondo sarà nel 2017.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: