Meteo previsioni per il weekend: torna la pioggia

meteo piogge

La Sciabolata Artica, ossia la perturbazione di aria fredda e gelida di origine artica, si è abbattuta sull’Italia facendo sensibilmente scendere le temperature su tutta la Penisola. Siamo così entrati nel pieno dell’autunno e molte regioni, specialmente del Sud Italia negli ultimi giorni, se la sono dovuta vedere anche con temporali e piogge intense.

Il freddo ha però via via spazzato via le nubi cariche di pioggia e mentre la Sciabolata Artica si attenua sta tornando sul nostro Paese l’Alta Pressione. Il che oltre ad impedire un ulteriore abbassamento delle temperature ci regala anche del tempo stabile e soleggiato. Ma il weekend che sta per iniziare non sarà di sole. Una nuova perturbazione sta infatti per arriva sull’Italia e ci costringerà a vivere un altro fine settimana sotto l’acqua.

Previsioni meteo weekend 12-14 novembre

L’Alta Pressione raggiunge l’Italia e ciò influenzerà notevolmente il tempo sull’Italia portando ad un generale miglioramento, ma non prima di sabato. Domani venerdì 11 novembre ci saranno infatti ancora piogge e temperature di nuovo in calo. E’ previsto infatti un peggioramento su tutte le regioni tirreniche in particolare su Toscana, Lazio, Campania e Calabria. Maltempo anche su Umbria e Marche. Al Nordest molto nuvoloso con qualche leggera pioggia. Neve sulle Alpi già a quota 500 mt.

 

Sabato arriva l’Alta Pressione ed il tempo migliora pressoché ovunque e la colonnina di mercurio non scenderà ancora. Qualche isolata pioggia sulla Calabria e Puglia meridionale. Domenica torna il maltempo: prima addensamenti, poi nel pomeriggio piogge su Toscana, Liguria, Emilia Romagna e Marche. Si salva il Sud dove splenderà un tiepido sole.


 

Previous articleMercatini di Natale: tutte le informazioni su Bressanone
Next articleHotel, l’80% degli italiani si riscopre a rubare
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.