CONDIVIDI
Verona, Piazza delle Erbe
Verona, Piazza delle Erbe

Il sito web Skyscanner ha elencato 15 mete in Italia da visitare in inverno. Dalle città più vivaci e dinamiche ai paesini incantati di montagna, magari sommersi dalla neve. Luoghi da sogno, dove perdersi e ammirare lo spettacolo della natura e le bellezze degli edifici. In un panorama così vario e sempre pronto a stupire che solo l’Italia sa offrire.

Qui di seguito vi proponiamo la lista delle 15 città italiane imperdibili nella stagione invernale.

Sulmona

Sulmona. acquedotto medievale (Foto a Boe. Licenza CC BY-SA 2.5 via Wikimedia Commons)
Sulmona. acquedotto medievale (Foto a Boe. Licenza CC BY-SA 2.5 via Wikimedia Commons)

La città dei confetti, piccolo e rinomato centro dell’entroterra abruzzese, in provincia dell’Aquila. La città di Sulmona è circondata dai monti del Parco nazionale della Majella e si caratterizza per il bellissimo centro storico, con palazzi eleganti e chiese suggestive, vere e proprie opere d’arte. Da non perdere poi è la visita all’acquedotto medievale.

Torino

Torino
Torino

Nonostante il freddo, Torino è una imperdibile meta invernale. Passeggiare per le vie e le piazze eleganti della città sabauda è un’esperienza affascinante. In caso di maltempo si può trovare riparo sotto i lunghi portici. Per riscaldarsi sarà sufficiente bere un ottimo Bicerin, la bevanda calda di caffè, panna e cioccolato tipica di Torino, vera e propria golosità vi ristorerà da qualunque gelo.

Madonna di Campiglio

Madonna di Campiglio (Foto di Konrad Zieliński. Licenza CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons)
Madonna di Campiglio (Foto di Konrad Zieliński. Licenza CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons)

Rinomata e frequentatissima località sciistica della provincia di Trento, Madonna di Campiglio è un piccolo borgo incastonato tra le Dolomiti del Brenta e le Alpi dell’Adamello. Una località attrezzatissima, dove praticare tutti gli sport invernali che desiderate e ovviamente un luogo dove ammirare meravigliosi paesaggi montani. La cucina locale, poi, è assolutamente imperdibile.

Spoleto

Spoleto, Cattedrale di Santa Maria dell'Assunta (Foto di Zyance- Licenza CC BY-SA 2.5 via Wikimedia Commons)
Spoleto, Cattedrale di Santa Maria dell’Assunta (Foto di Zyance- Licenza CC BY-SA 2.5 via Wikimedia Commons)

La città umbra conosciuta per il Festival dei Due Mondi è un rinomato centro di arte e cultura situato in un paesaggio incantevole. A Spoleto troverete edifici storici e chiese di grande bellezza, come la Rocca Albornoziana e la Cattedrale di Santa Maria dell’Assunta. Anche qui, inutile starvelo a dire, la cucina locale è da leccarsi i baffi. La città è stata anche location per le riprese della serie tv Don Matteo.

Ascoli Piceno

Ascoli Piceno, Piazza del Popolo (Foto di Flavia Cenciarini - Piazza del Popolo. Licenza CC BY-SA 2.0 via Wikimedia Commons)
Ascoli Piceno, Piazza del Popolo (Foto di Flavia Cenciarini – Piazza del Popolo. Licenza CC BY-SA 2.0 via Wikimedia Commons)

La città delle Marche si farà ricordare per la bellezza del suo centro storico medievale, con l’imponente ed elegante Piazza del Popolo, cuore pulsante della città. Qui potete ammirare la Chiesa di San Francesco, in stile gotico, il Palazzo dei Capitani, i portici e lo storico Caffè Meletti dove sorseggiare l’Anisetta. Imperdibile Ascoli Piceno.

Trento

Trento, Piazza Duomo (Foto di Franco Visintainer - Opera propria. Licenza CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons)
Trento, Piazza Duomo (Foto di Franco Visintainer – Opera propria. Licenza CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons)

Trento è una città per tutte le stagioni, ma in inverno acquista una particolare atmosfera magica. Centro ricco di cultura, qui potete ammirare la regale Piazza Duomo, con la Cattedrale di San Vigilio e la fontana del Nettuno, l’imponente Castello del Buonsconsiglio e poi i musei Muse o il Mart. La città non è lontana dalle piste da sci, quindi è perfetta anche per una vacanza sulla neve. Nel periodo natalizio poi sono imperdibili i tipici mercatini.

Bologna

Bologna, Fontana del Nettuno (Thinkstock)
Bologna, Fontana del Nettuno (Thinkstock)

Bologna non ha bisogno di presentazioni. Città universitaria per eccellenza, ha tanto da offrire, sia dal punto di vista culturale che del divertimento. Le Torri degli Asinelli che si stagliano sulla città sotto la tiepida luce invernale acquistano il loro fascino. Se soffrite freddo, poi, potete sempre riscaldarvi con l’ottima cucina locale.

Cagliari

Cagliari (Thinkstock)
Cagliari (Thinkstock)

Cagliari è una città che vi sorprenderà. Il capoluogo della Sardegna, arrampicato su una collina che dà sul mare vi lascerà meravigliati per i suoi suggestivi scorci e gli edifici di stili diversi, da quello marinaro a quello sbaudo risalente all’epoca del Regno di Sardegna. Ideale per passeggiare e perdersi nei suoi suggestivi vicoli, Cagliari offre anche un’ottima cucina locale.

Aosta

Aosta (Thinkstock)
Aosta (Thinkstock)

Città di montagna e importante centro dell’antica Roma, di cui ha conservato preziosi reperti, Aosta è un caso unico nel suo genere. Imperdibili la Porta Pretoria e l’Anfiteatro Romano, dell’epoca romana, così come il chiostro medievale della collegiata di Sant’Orso, in stile romanico. Anche qui le specialità gastronomiche sono irresistibili e sotto Natale potete visitare un vasto e spettacolare mercatino.

Sutri

Sutri (Foto di Croberto68- Pubblico Dominio via Wikicommons)
Sutri (Foto di Croberto68- Pubblico Dominio via Wikicommons)

La bella cittadina del viterbese merita una visita, anche in inverno. Non è lontana da Roma. Il borgo sorge sopra un rilievo di tufo che domina la via Cassia. Sutri è un luogo ricco di storia e cultura, dove ammirare l’imponente cattedrale, la necropoli etrusca, l’anfiteatro romano e in particolare la suggestiva chiesetta della Madonna del Parto.

Alba

Alba, Langhe (Thinkstock)
Alba, Langhe (Thinkstock)

Nel cuore delle Langhe piemontesi sorge questa cittadina dalla bellezza elegante e austera, patria del buon vino e della buona cucina. Alba, chiamata anche la “città delle cento torri”, merita di essere visitata anche in inverno. Fatevi catturare dal fascino discreto e silenzioso delle sue bellezze architettoniche, dalla Cattedrale di San Lorenzo ai portici dove ripararsi dal freddo.

Pescocostanzo

Pescocosanzo, veduta (Foto di Zitumassin. Pubblico Dominio, Wikipedia)
Pescocosanzo, veduta (Foto di Zitumassin. Pubblico Dominio, Wikipedia)

Torniamo in Abruzzo, sempre nell’aquilano, questa volta nel pittoresco borgo di Pescocostanzo, uno dei più belli d’Italia, situato a 1.400 metri di altitudine, alle pendici del Monte Calvario, e conosciuto anche come località sciistica. Qui troverete un luogo ricco di storia, con edifici rinascimentali e barocchi, tra cui la Basilica di Santa Maria del Colle. Da visitare sono anche i Palazzi Fanzago e Grilli.

Salsomaggiore Terme

Salsomaggiore, Terme Berzieri (Pixabay)
Salsomaggiore, Terme Berzieri (Pixabay)

L’altra meta invernale da non perdere è Salsomaggiore. La cittadina adagiata sulle colline parmensi offre sia trattamenti per il benessere e la bellezza che un’ottima cucina locale. Siamo del resto in Emilia Romagna, la regione che la guida Lonely Planet ha definito il paradiso gastronomico d’Italia. Da vedere è anche il castello di Scipione, a pochi chilometri dalla città.

Limone sul Garda

Limone sul Garda (Foto di Daderot. Pubblico Dominio. Wikicommons)
Limone sul Garda (Foto di Daderot. Pubblico Dominio. Wikicommons)

Un vero e proprio gioiello situato vicino alla punta del Lago di Garda è il piccolo e delizioso centro di Limone sul Garda. Un luogo da visitare in tutte le stagioni, anche in inverno. Arrampicato sulla roccia che si affaccia sul lago, Limone offre scorci incantevoli, grazie alle sue piazzette e vicoli, e un paesaggio rilassante grazie alle placide acque del lago, in inverno circondate da cime innevate. Qui, poi, c’è un clima mite quindi non è mai troppo freddo.

Verona

Verona
Verona

Infine, un posto magico da visitare inverno, soprattutto perché meno affollato dai turisti è la bellissima città di Romeo e Giulietta, Verona. Città ricchissima di arte, storia e cultura, Verona lascia sempre meravigliati per i suoi scorci urbani suggestivi, dalla centrale piazza Bra, con la celebre Arena romana, alla spettacolare piazza delle Erbe, mercato di giorno e luogo di ritrovo alla sera, dall’aperitivo in poi, dove si trovano locali raffinati. Poi l’imponente piazza dei Signori, con la statua di Dante e le tante vie del centro storico, con angoli pittoreschi e boutique di lusso. Un altro luogo dove gustare la cucina locale, lontano dai ristoranti turistici e soprattutto dove bere dell’ottimo vino.

Valeria Bellagamba