CONDIVIDI
Sapore di sale (screenshot)
Sapore di Mare (screenshot)

Le vacanze estive sono state raccontate in moltissimi film. ViaggiNews vi propone una selezione di quelli tra i più belli di sempre.

Sapore di mare (1982)

Tra i più classici dei film vacanzieri. Una commedia degli anni ’80 di Carlo Vanzina che celebra le estati di un gruppo di ragazzi nella Versilia degli anni ’60. Con Christian De Sica, Jerry Calà, Isabella Ferrari, Marina Suma e Virna Lisi. Una colonna sonora memorabile, revival di un’epoca d’oro, già nel titolo che richiama il celebre successo di Gino Paoli.

I ragazzi sul motoscafo Riva

Dove vai in vacanza? (1978)

Film a episodi: Sarò tutta per te per la regia di Mauro Bolognini, Sì buana diretto da Luciano Salce e Le vacanze intelligenti, diretto e interpretato da Alberto Sordi.
E’ proprio l’ultimo esilarante episodio del film che volgiamo proporvi, quello in cui una coppia di fruttivendoli, Alberto Sordi e Anna Longhi, fanno le vacanze colte che gli hanno organizzato i figli, con risultati davvero comici.

La Biennale di Venezia

Quando la moglie è in vacanza (1955)

Eccezionale commedia di Billy Wilder in perfetto stile anni ’50: una esplosiva e allo stesso tempo candida Marilyn Monroe trascorre una bollente estate a New York insieme al vicino di casa, un uomo sposato con moglie e figlio in villeggiatura, come si usava all’epoca. Film conosciuto per la famosissima scena di Marilyn sulla grata della metropolitana con lo spostamento d’aria che le alza la gonna. Una commedia leggera e spassosissima che gioca sugli equivoci del rapporto tra l’uomo sposato e la avvenente vicina. Un classico intramontabile.

La ragazza copertina

Sul Lago Dorato (1981)

Un film drammatico questa volta, sulle difficoltà dei rapporti familiari, ma così vero e pieno di sentimento che non lascia indifferenti. E’ l’ultimo film di Henry Fonda, l’unico in cui ha recitato con la figlia Jane e che gli è valso un Oscar come miglior attore protagonista.
Nel film Henry Fonda interpreta un professore in pensione, Norman Thayer, che si è ritirato in un cottage sul lago con la moglie Ethel (Katharine Hepburn) Per l’estate i due anziani coniugi si trovano ad ospitare Billy Ray, figlio del nuovo compagno della loro figlia Chelsea, interpretata da Jane Fonda. I rapporti tra genitori e figlia sono difficili, ma sarà il ragazzo a portare nuova armonia nella famiglia. Le bellissime immagini del lago sono quelle del Lago Squam nello Stato americano nello New Hampshire.

Titoli del film

National Lampoon’s Vacation (1983)

Un altro film americano dei primi anni ’80 ma di tutt’altro genere. Qui siamo sul demenziale e protagonista assoluto è l’attore comico Chevy Chase, nei panni di Clark Griswold, padre di famiglia pasticcione che parte per le vacanze a bordo della classica giardinetta con moglie e figli al seguito. Il film è una serie di gag esilaranti, parodia delle vacanze della famiglia americana media. A questo sono seguiti altri episodi, anche uno ambientato a Natale fino all’ultimo del 2015, “Come ti rovino le vacanze” (vacation), con la nuova generazione dei Griswold e Chevy Chase questa volta nei panni del nonno. Il film è in uscita in questi giorni in Italia.

Trailer del film

Le vacanze del piccolo Nicolas (2014)

Un film francese molto carino, uscito nei mesi scorsi in Italia, in Francia un anno fa, che racconta le vacanze al mare di un bambino, Nicolas, e della sua famiglia. Il film è costellato di episodi divertenti, gag ed equivoci, con un cameo del nostro Luca Zingaretti nei panni di un regista italiano in trasferta.

Trailer

Un mercoledì da leoni (1978)

Il film culto dei surfisti. Le estati di un gruppo di amici sulle coste della California a caccia dell’onda perfetta. Fino all’ultima stagione spensierata della gioventù, prima delle responsabilità della vita adulta e della partenza per la guerra in Vietnam. Il racconto di una generazione a cavallo tra gli anni ’60 e ’70 e dei profondi cambiamenti di una società, quella americana, che lascia indietro i sogni di un’epoca.

Trailer del film

Lo squalo (1975)

Un altro film culto degli anni ’70, che quest’anno festeggia i 40 anni. Tra i capolavori del brivido è uno dei film più riusciti del regista Steven Spielberg. Dopo Lo squalo in molti non hanno più fatto bagni tranquilli al mare.

Dramma in spiaggia

Scandalo al sole – A Summer Place (1959)

Famosissimo per la romantica colonna sonora, il film ha per protagonista l’allora fidanzata d’America Sandra Dee alle prese con la sua prima storia d’amore, sbocciata durante le vacanze estive e osteggiata dalla madre puritana di ferro. Alla storia dei due ragazzi si aggiunge lo scandalo del nuovo innamoramento tra la madre di lui e il padre di lei, già fidanzati venti anni prima quando erano ancora ragazzi. Un intreccio che sa quasi d’incesto e che insieme al messaggio sulla maggiore importanza dei sentimenti rispetto ai rapporti coniugali contribuì ad aumentare l’aura di scabrosa del film.

Trailer

Stand by Me – Ricordo di un’estate (1986)

Un film, tratto da un racconto di Stephen King, sul passaggio dall’età dell’infanzia a quella dell’adolescenza. E’ la storia di quattro amici, che nell’estate del 1959 vanno alla avventurosa ricerca di un cadavere nella campagna americana. Il titolo del film, Stand by Me, è quello della celeberrima canzone di Ben E. King, successo del 1959 e colonna sonora di questo romanzo di formazione.

I ragazzi sui binari del treno

Vacanze romane (1953)

Film celeberrimo che diede fama immortale oltre che un oscar alla bellissima Audrey Hepburn. Diretto da William Wyler e con Gregory Peck protagonista nei panni di un giornalista a caccia di scoop, il film racconta la fuga della ribelle principessa Anna in cerca di libertà nell’estate romana. Indimenticabili alcune scene che hanno consegnato il Vacanze romane alla storia: dalla famosissima corsa in vespa, allo scherzo della mano nella Bocca della verità, alla serata danzante nel battello sul Tevere che finisce in scazzottata. Il film ha vinto altri due premi Oscar: per il soggetto e i costumi.

La corsa in Vespa

Il sorpasso (1962)

Infine non poteva mancare il film per eccellenza dell’estate italiana, il film di Ferragosto. La giornata molto particolare del timido studente Roberto (Jean-Louis Trintignant) e dello spregiudicato automobilista Bruno (Vittorio Gassman). La fuga da una desolata Roma ferragostana verso le spiagge della Versilia a bordo di una Lancia Aurelia coupé lanciata a folle velocità e in manovre azzardate, alla ricerca quasi spasmodica del divertimento a tutti i costi nell’Italia del boom economico. Un capolavoro assoluto del cinema italiano firmato da Dino Risi.

La corsa in macchina

A cura di Valeria Bellagamba