Il camper più lussuoso e costoso del mondo – FOTO e VIDEO

camper

Solitamente quando si parla di camper, caravan e roulotte si pensa ad una vacanza spartana, ad uno stie di vita essenziale in cui si mettono da parte parecchi comfort per acquistare quella libertà di spostarsi ovunque si vuole e fermarsi a dormire in campeggi o piazzole riservate. Insomma un viaggio on the road con tutto il bello e lo scomodo che questo può significare.

Spesso e volentieri in effetti è proprio così, ma ci sono le debite eccezioni con camper e roulotte attrezzati e rifiniti quasi quanto una casa. E poi c’è l’inimmaginabile, ovvero caravan enormi, di un lusso sfrenato, dotati di ogni tecnologia capaci di accontentare ogni capriccio. Ovviamente case su ruote di questo genere sono appannaggio di super ricchi che scelgono il più delle volte di farselo costruire su misura. Sono bestioni grandi quanto una casa normale che sfruttano il concetto dei mobili a scomparsa tipico delle imbarcazioni.

Ma qui non parliamo di un tavolino ripieghevole, qui parliamo di mobili di pregio e di sofisticata tecnologia. Il camper più lussuoso e costoso finora prodotto si chiama – ed il nome già vi può dare un’idea – EleMMent Palazzo costruito dall’austriaca Marchi Mobile. E’ lungo 12 metri, si sviluppa su 2 piani, ha al suo interno camere matrimoniali con doccia a cascata ed idromassaggio, interni in pelle e marmo, tablet, tv da 40 pollici, un camino, un solarium ed il pavimento riscaldato. Il prezzo? Più di una mega villa con piscina, ben 2 milioni di euro. 

 

Previous articleMeteo, allarme: arriva Summer Storm sull’Italia
Next articleIncidente aereo in Indonesia: velivolo schiantato contro una montagna
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.