CONDIVIDI

 

Getty Images
Getty Images

Quattro scalatori – due sorelle canadesi, un olandese e un inglese – si sono spogliati – nonostante il divieto delle guide – sulla montagna sacra del Borneo, in Malesia, dove la scorsa settimana si è verificato un terremoto che ha fatto 18 morti. Per questo, secondo la giustizia malese, dovranno andare in carcere. I quattro dovranno rimanere sotto custodia nella città di Ranau per rispondere di atti osceni. Se giudicati colpevoli possono rischiare fino a 3 mesi di reclusione.

Secondo gli abitanti della zona, infatti, il terremoto di magnitudo 6 della scala Richter potrebbe essere stato provocato dall’ira degli spiriti del Monte Kinabalu a causa della dissacrazione ad opera di questi turisti. Intanto si cercano le altre 6 persone che erano con loro e che hanno compiuto lo stesso gesto.

 

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore