CONDIVIDI

ristoranti milano

L’Expo, l’evento dell’anno che interesserà la città di Milano, in previsione del quale gli alberghi del capoluogo lombardo hanno aumentato i loro costi, è ormai vicino. Tante le presenze previste nella città della moda per quell’occasione e allora perché non segnalare i ristoranti di carne migliori secondo Misiedo, un sito di prenotazioni ristoranti? Alcuni dei ristoranti migliori dove gustare alcune delle prelibatezze meneghine e internazionali.

Top 5, ristoranti di carne a Milano

Berimbau (Via Marghera, 43)
Un piccolo angolo di Brasile tra il quartiere Fiera e il centro storico dove poter gustare alcune leccornie come il churrasco, la carne cotta allo spiedo e servita direttamente sui piatti. I tagli di carne sono diversi come le costolette di maiale (costela de porco), il controfiletto (chuleta), il pollo (frango) o il noto e tanto richiesto codone di manzo (picanha). Ogni pietanza può essere, poi, accompagnata dalla classica fejoada, ovvero i piccoli fagioli neri brasiliani, o da altri contorni come il pane al formaggio (pao de queijo), i fritti o ancora il riso in bianco (arroz). Il ristorante offre ai suoi clienti una scelta su oltre 50 etichette di vino. Il costo del menù fisso è di 36 euro.

Carlsberg (Bastioni di Porta Nuova)
Mattoni a vista, sale divise da colonne e un’infinità di tavoli e tavolini rendono familiare questo grande ristorante di circa 700 metri quadrati. I posti più ambiti sono quelli nel giardino che si affaccia sulla suggestiva chiusa di Leonardo. I piatti preferiti dalla numerosa clientela sono i salumi, i formaggi tipici accompagnati con pere e miele di castagno, lo gnocco fritto, i filetti alla griglia, le tagliate di manzo nonché le squisite costate e fiorentine cotte sulla pietra lavica. Ottimi poi i dolci fatti in casa. Qui diversi sono i menu a prezzo fisso che variano dai 20 ai 45 euro.

Dongiò (Via Corio, 3)
Un piccolo ristorante dove oltre a gustare i piatti tipici della cucina tradizionale calabrese è possibile anche degustare ottimi secondi a base di carne. Squisite le tagliate, i filetti, le polpette e il gustoso e saporito pollo saltato. Peperoncino e ‘nduja (pietanza spalmabile a base di carne di maiale e peperoncino) accompagnano tutte le portate. Assolutamente da assaggiare il gelato al pistacchio e peperoncino. Per essere sicuri di trovare un posto a sedere conviene prenotare. Il costo di un pasto al Dongiò varia dai 20 ai 35 euro.

El Brellin (Vicolo dei Lavandai, 14)
Lungo il Naviglio Grande si trova questo caratteristico e accogliente ristorante molto frequentato dagli amanti della buona cucina. Nelle stagioni fredde i tavoli migliori sono quelli all’interno delle sale con il camino mentre nella bella stagione è suggestivo cenare nel giardino all’aperto che si affaccia proprio sul Naviglio. Queste le pietanze più gettonate: antipasti con frittella di mela renetta e culatello di Zibello, risotto alla milanese con salsa la midollo, i raviolacci alla cassoeula con burro fuso e parmigiano riserva sfumati con la grappa. Ottimi, poi, la classica cotoletta di vitello alla milanese con patate, la costata di manzo bavarese alla griglia e i formaggi. Il prezzo va dai 35 ai 50 euro.

Il Grill del Grillo (Corso Europa XII)
Nel bellissimo Parco delle Groane si trova questo pub ristorante rustico con mattoni a vista e travi di legno dove si fermano gli amanti della natura per gustare buone pietanze. Il pasto inizia con un classico antipasto a base di salumi tipici accompagnati dallo gnocco fritto seguito da ottimi primi piatti come il risotto con speck e trevisana mantecato con taleggio per proseguire con i secondi a base di carne dove si può scegliere tra ottime fiorentine alla griglia, tagliate di manzo nonché carpacci di carne e pesce. Il costo va tra i 25 e i 35 euro.