Come i differenti Paesi risolvono i problemi

problem approach

PROBLEM SOLVING APPROACH PER DIVERSI PAESI / ROMA – Di solito le barzellette iniziano con ‘c’era un italiano, un inglese ed un tedesco’ ironizzando poi sui vari aspetti caratteristici – ed ovviamente stereotipati – dei vari Paesi. E’ indubbio però che le stesse radici storico-culturali portino le persone ad avere approcci e comportamenti simili di fronte alle situazioni e che, per quanto in linea di massima e ragionando su grandi numeri – quindi escludendo le variabili personali -,  si possano riscontrare dei ‘national approach‘, ovvero all’interno di uno stesso insieme di persone si ha una determinata e comune tendenza. Insomma, gli stereotipi, sebbene detestabili, un fondo di verità ce l’hanno. Sul web c’è chi si è divertito a creare una mappa di come i differenti paesi reagiscono ad un problema, il tutto – ça va sans dire –  in chiave estremamente ironica. Quindi bando alla permalosità patriottica conosciamo i Paesi per il loro ‘problem solving approach’!

Previous articleDove, come, quando fare Bungee Jumping in Italia
Next articleGesticolare all’italiana: ecco il video che spiega il significato
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.