Londra, Clooney bacia tutte a San Valentino al Museo Madame Tussauds

LONDRA CLOONEY MADAME TUSSAUDS STATUA CERA / LONDRA – Tutte si fanno immortalare sedute sul divano con George Clooney. Lo baciano e sorridono ammiccanti alla macchina fotografica. Poco importa che il bel George sia solo una statua di cera: ‘sai che figurone su Facebook e poi dalla foto mica si capisce che non è in carne ed ossa!’. E’ giusto sognare, no?  L’idea di piazzare la versione in cera del bell’attore americano è venuta al Museo delle Cere di Madame Tussauds a Londra: nel giorno di San Valentino la statua di Clooney è stata piazzata di fronte al museo, seduta su un divano con una rosa in mano. Ovvero il sogno di tantissime donne è lì in attesa su un marciapiede londinese.

Il Museo delle Cere di Madame Tussauds, nonostante sia piuttosto kitsch ed estremamente costoso, richiama quasi 3 milioni di visitatori all’anno. Il successo dura da circa due secoli, ovvero da quando Tussauds, una scultrice svizzera arrivo in Inghilterra ed inizio ad esporre volti in cera in Baker Street , poco lontano dalla sede attuale del museo.

La direzione del museo segue con grande attenzione i gusti del pubblico, in modo da esporre le statue dei personaggi più noti. Ci sono poi delle esposizioni permanenti con leader politici e celebrità.

INFO: Marylebone Rd NW1. Underground: Baker St (Bakerloo line). Prezzi: interi 25 €, ridotti 21 €. Orari: Lun-ven 9.30-17.30; sab-dom 9-18. www.madame-tussauds.com

Previous articlePrevisioni meteo: 15 febbraio che tempo farà?
Next articleSan Valentino, offerte: musei statali 2 x 1. Ecco l’elenco
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.