CONDIVIDI

 

In quei metri che separano la pedana dall’entrata in acqua, i volti, sarà per la concentrazione, per l’aria, per lo sforzo, si modificano: ed escono fuori delle facce davvero buffe!