News | Sardegna, prezzi alti traghetti: indaga l’Antitrust

NEWS SARDEGNA PREZZI ALTI TARIFFE TRAGHETTI ANTITRUST / ROMA – C’è una novità riguardo il preoccupante aumento delle tariffe di viaggio dei traghetti che, ogni anno ma soprattutto in estate, vengono utilizzati da turisti e residenti per spostarsi dall’isola al resto dell’Italia. L’Antitrust ha deciso, infatti, di avviare una vera e propria indagine dal momento che si tratta di rincari record che toccano, in alcuni casi più estremi, un aumento del 110% rispetto allo scorso anno. Il garante della concorrenza sospetta che, dietro l’aumento, si celi un accordo tra le principali compagnie di navigazione come Sardinia Ferries, Moby, Snav e Grandi navi veloci, che si sarebbero accordate sull’aumento delle tariffe per  evitare un corretto sistema concorrenziale tra di esse.Secondo quanto emerso dalle prime indagini dell’Antitrust l’aumento, segnalato da diversi consumatori e dagli stessi operatori turistici della regione Sardegna, si è verificato realmente ed è stato più che significativo. Le tratte nel mirino dell’indagine dell’Antitrust sono quelle da e per Civitavecchia, Livorno e Genova a e da Olbia-Golfo Aranci e Porto Torres.

Ilaria Galli

Previous articleEventi |Parigi, il Leviathan di Kapoor
Next articleNews | Firenze, Palazzo Pitti in mostra l’Opificio
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.