ViaggiNews

Meteo, si scatena il ciclone autunnale: nubifragi e freddo

sabato, 9 settembre 2017

GIUSEPPE CACACE/AFP/Getty Images)

Settembre ci ha accolto con l’autunno. Già dai suoi primi giorni infatti l’ultimo mese dell’estate ha spezzato il dominio degli anticicloni africani, si è opposto all’Alta Pressione delle Azzorre e ci ha imposto un autunno anticipato con il ciclone Poppea e la perturbazione Nord Atlantica. Ma quello che sta per scatenarsi nelle prossime ore è nulla a confronto.

Infatti già oggi, ma soprattutto domani l’Italia sarà investita da un violentissimo ciclone che porterà temporali e nubifragi pressoché ovunque. Le precipitazioni saranno abbondantissime e le zone che resteranno all’asciutto saranno davvero poco. Le temperature poi crolleranno portandosi su valori ben al di sotto della media della stagione.

In molti ormai stanno perdendo la speranza di rivedere sprazzi di estate in questo settembre, eppure stando agli esperti proprio sul finire del mese riavremo un po’ di stabilità e di tempo gradevole. L’Alta pressione delle Azzorre infatti riuscirà a dominare per qualche giorno buona parte della nostra penisola, facendo risalire il termometro ed invogliandoci a tornare al mare (qui il dettaglio per il mese di settembre).

Weekend 9-10 settembre: temporali e temperature a picco

Il maltempo sull’Italia inizierà già oggi e a farne le spese saranno le regioni settentrionali che saranno tutte sotto l’acqua. Nel tardo pomeriggio ed in serata le piogge assumeranno le caratteristiche di veri e propri nubifragi. Andrà un po’ meglio sull’Emilia Romagna orientale e al Centro dove il cielo sarà nuvoloso, ma con sprazzi di sereno e senza precipitazioni. Ancor meglio al Sud, ad eccezione della Puglia settentrionale dove sono attese piogge, con sole e temperature in aumento.

Ma l’inferno d’acqua sull’Italia si scatenerà domani domenica 10 settembre. Infatti alla perturbazione già in atto si aggiungerà una forte depressione proveniente dall’Islanda che favorirà la formazione di una bassa pressione responsabile dei temporali che avremo nella giornata di domani.

Le zone più colpite saranno le regioni settentrionali e quelle tirreniche dove sono attesi forti nubifragi. In particolar modo situazione di allerta al Nord est a Padova, Venezia, Treviso ed Udine. Al Centro le città più colpite saranno Firenze, Siena, Grosseto, Roma, Viterbo e Frosinone. Pioverà anche altrove e previste precipitazioni molto abbondanti su tutta la Sardegna. Nel corso della giornata il maltempo interesserà anche il Sud ed in nottata temporali molto intensi sulla Sicilia segnatamente su Palermo, Agrigento e Trapani.

 

Nella giornata di lunedì 11 ci saranno ancora molte piogge con rischio nubifragi su Lazio, Campania, Sicilia e al nord su Friuli Venezia Giulia e Veneto. Piogge su tutto il Sud, l’Umbria, l’Abruzzo e le Marche. Più asciutto e soleggiato invece sulle regioni nord occidentali e su Toscana, Emilia Romagna, Sardegna e Lazio settentrionale.

Come dicevamo le temperature scenderanno vertiginosamente portandosi su valori al di sotto della media del periodo. Al Nord le massime non andranno oltre i 22 gradi e e minime saranno intorno ai 15 gradi. Stesso scenario al centro con massima di 22 gradi e minime intorno ai 18 gradi. Più caldo al Sud con Bari con 33 gradi massima e minime intorno ai 20. Lunedì però anche al Sud le temperature scenderanno notevolmente: a Bari si registreranno 25 gradi di massima. Mentre al Nord nella giornata di lunedì dove non pioverà la colonnina di mercurio salirà fino a 24/25 gradi.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: