ViaggiNews

Scossa di terremoto di magnitudo 4.3 in Calabria

venerdì, 11 agosto 2017

scossa di terremoto

Sismografo (iStock)

Una scossa di terremoto di magnitudo significativa si è verificata questa mattina presto, prima dell’alba, in Calabria. Il sisma è avvenuto nel Mar Tirreno, al largo della costa del Cosentino. La scossa è stata di magnitudo 4.3 gradi sulla scala Richter. I particolari sul’evento.

Scossa di terremoto in Calabria

Alle prime ore di questa mattina, alle 04:38, prima dell’alba di venerdì 11 agosto, una scossa di terremoto di magnitudo 4.3 sulla scala Richter si è verificata al largo della Calabria, nel Mar Tirreno, davanti alla costa di Paola, in provincia di Cosenza. Il sisma, secondo le rilevazioni dell’INGV – Istituto Nazionale di Geofisica de Vulcanologia, è avvenuto a 227 km di profondità. Fortunatamente, non si segnalano danni a persone né cose. La scossa di terremoto non è stata avvertita dalla popolazione residente nei comuni lungo la costa interessata, proprio per la grande profondità del sisma.

Inoltre, nessun comune si trova vicino all’epicentro, ovvero entro i 20 km dal luogo del terremoto. Il sisma è stato localizzato a 41 km a ovest di Cosenza, a 56 km a nord ovest di Lamezia Terme e a 80 km a nord ovest da Catanzaro.

I sismologi monitorano con grande attenzione questa zona dove si è verificata la scossa di terremoto, perché è molto vicina al Marsili, il gigantesco vulcano sommerso nel Mar Tirreno. Un violento terremoto qui potrebbe avere conseguenze devastanti.

Ecco la zona del Mar Tirreno, al largo della costa calabrese, dove si è verificato il terremoto di magnitudo 4.3 di questa mattina (Immagine INGV).

L’Italia è un Paese ad elevato rischio sismico e il verificarsi di terremoti, anche con una certa frequenza, non deve stupire più di tanto. Nei giorni scorsi vi abbiamo già dato notizia di altre scosse di terremoto nel Mare Adriatico Centrale, al largo delle coste dell’Abruzzo e, purtroppo, anche nelle zone dell’Italia Centrale già colpite dai forti terremoti del 2016: la terra è tornata a tremare ancora una volta in Abruzzo, nella zona di Campotosto (in provincia dell’Aquila), con una scossa di magnitudo 4.2 che è stata chiaramente avvertita dalla popolazione. Campotosto si trova ad appena 8 km da Amatrice.

VIDEO INGV: La pericolosità sismica del territorio italiano

Tags:

Altri Articoli Interessanti: