ViaggiNews

Vacanza alternativa? Dormire in una casa a forma di gufo

lunedì, 17 luglio 2017


Siete stanchi delle vacanze tutte uguali? Ogni anno vi ritrovate nelle stessa spiaggia con i medesimi vicini di ombrellone? Oppure, avete perso il conto di quante estati avete trascorso nello stesso albergo in montagna? Se cercate una vacanza alternativa allora dovete provare a dormire in una casa a forma di gufo.

Se siete amanti della natura vi aspetta sicuramente un’esperienza stupefacente: la bizzarra abitazione si trova in Francia, più precisamente nelle vicinanze di Bordeaux.

La struttura è stata disegnata da un famoso gruppo di designer, conosciuti con il nome Zebra3. Si tratta di una casa in legno molto eccentrica: dall’esterno sembra quasi un conglomerato di gufi simpaticamente appollaiati a terra, le famose “trecivettesulcomò

Si tratta di una casa-gufo perfetta per gli amanti della natura

Si tratta di un rifugio perfetto per gli amanti della natura. Interamente realizzata in legno, è il luogo ideale per trascorrere una vacanza alla scoperta della natura, vivendo in simbiosi con l’ambiente circondante. Si tratta di un rifugio nato proprio per coloro che vogliono disintossicarsi dallo stress della vita quotidiana e fa parte di un progetto di ampio respiro che si chiama Les Refuges Pèriurbains. L’obiettivo è quello di realizzare bungalow e abitazioni simili a questa, conferendo loro una forma strana e sempre particolare, proprio come nel caso dei tre adorabili gufi (Il nome è “Les Guetteurs“, in onore di una specie di uccelli tipica della zona francese).

Gufi ed altri animali per le prossime case

“(Ri)Inserire l’uomo in un habitat naturale più autentico in modo da ricreare una coscienza più legata alla natura e al mondo animale”: è questo l’obiettivo dei creatori di Les Refuges Pèriurbains.

Naturalmente l’idea della casa dei gufi ha subito riscosso un grande successo facendo innamorare grandi e piccini. Proprio grazie a questa ondata di entusiasmo il numero di case che fanno parte del progetto Les Refuges Pèriurbains è in netta crescita: il turista sta riscoprendo un nuovo modo di vivere la natura, più sostenibile e lento. Rimane solo una domanda: a quali animali verranno ispirati i prossimi bungalow? Altri uccelli o piccoli (ma anche grandi) mammiferi? Siamo certi che la risposta non si farà attendere molto.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: