ViaggiNews

Vacanze in Sardegna: alla scoperta dell’entroterra

venerdì, 14 luglio 2017

vacanze in sardegna

Oliena, Monte Corrasi, Supramonte (iStock)

Per le vostre vacanze in Sardegna vi abbiamo proposto diverse idee di viaggio e monte cose belle da vedere. vi abbiamo segnalato gli itinerari tematici da seguire e quelli legati alla durata del soggiorno. Vi abbiamo anche proposto alcune idee per un viaggio in moto. Non abbiamo mancato di segnalarvi le spiagge più belle della Sardegna, insieme alle coste bellissime da nord a sud dell’isola. Dopo tanto mare vogliamo portarvi alla scoperta dell’entroterra, nel cuore più antico dell’isola, attraverso un territorio selvaggio e ricco di tradizioni.

Vacanze in Sardegna: itinerario nell’entroterra

Le vacanze in Sardegna sono in primo luogo sinonimo di mare. Le spiagge e coste da sogno che offre l’isola sono tra le più belle in assoluto del Mediterraneo. La Sardegna, tuttavia, è una terra antica, abitata fin dai tempi più remoti, caratterizzata da un territorio aspro e selvaggio, popolato da borghi ricchi di tradizioni. Qui vogliamo portarvi alla scoperta del suo suggestivo entroterra. Un viaggio alla scoperta del cuore della Sardegna.

L’itinerario che vi proponiamo parte da Cagliari e si dirige nell’interno in direzione nord, verso Nuoro. L’ideale è arrivare a Cagliari in aereo e poi noleggiare un’automobile. Prendete la SS 131 e dopo Serenti svoltate per la SS 197 in direzione Burimini. Qui fermatevi per visitare il sito archeologico nuragico di Su Nuraxi, Patrimonio dell’Umanità Unesco. Il villaggio nuragico risale al al XVI-XIV secolo a.C., si è sviluppato tra il XIII ed il VI secolo a.C., ed è il più grande di tutta la Sardegna. Un’area di oltre 23mila m² di spettacolare bellezza. Visitate anche il centro storico di Barumini con i suoi monumenti di pregio, come Palazzo Zapata, oggi Casa Museo, edificato nel XVII secolo, con elementi gotici e rinascimentali, sui resti di un insediamento nuragico riportati alla luce.Da non perdere poi la Chiesa dell’Immacolata Concezione in stile tardo gotico e la chiesa del XIII secolo di San Giovanni, in stile provenziale. Nelle vicinanze si trovano il Parco Sardegna in Miniatura e il Parco naturale della Giara, nel comune di Tuili.

Nuraghe Su Nuraxi, Barumini (Norbert Nagel, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Proseguite il vostro viaggio in direzione nord, addentrandovi nel cuore della Sardegna. Nell’entroterra del centro dell’isola scoprirete un paesaggio montano straordinario, ricco di foreste, laghi, cascate e fiumi, che vi lasceranno affascinati. Fermatevi a Laconi per ammirare la bellissima Cascata Maggiore, appena fuori il centro abitato, insieme al Parco Aymerich, con i ruderi del castello medievale. Da visitare il bel borgo del centro abitato, con la chiesa dei Santi Ambrogio e Ignazio da Laconi e Palazzo Aymerich. Da vedere anche il Museo della statuaria preistorica in Sardegna.

Proseguendo a nord incontrerete le propaggini meridionali del Parco Nazionale del Golfo di Orosei e del Gennargentu, l’area naturale più spettacolare della Sardegna. Salite sulla montagna prendendo la SS 295 e arrivate al borgo di Aritzo, nella Barbagia di Belvì. Qui potete visitare il centro abitato, l’EcoMuseo della montagna sarda o del Gennargentu e nel vicino paese di Belvì il Museo di Scienze Naturali.

Da qui fino a Nuoro trovate il territorio della Sardegna più arcaica, con montagne imponenti e siti archeologici neolitici e nuragici. Un territorio di grande pregio naturale con una fauna ricca, popolato dall’aquila reale. Da Belvì salite verso Tonara, borgo arrampicato sulla montagna selvaggia. Quindi arrivate a Tiana e Ovodda.

Al vicino Lago di Gusana, nel territorio di Gavoi, trovate le Nuraghe Su Demaniu e Littoleri la Domus de Janas Gusana. Quindi più a nord il paese di Ollolai. Proseguendo versso Nuoro trovate il paese di Sarule e Orani. Prima di andare a Nuoro, però, fate una deviazione verso est per visitare i borghi di Ottana, con la suggestiva chiesa di San Nicola, e Olzai.

A Nuoro visitate il Museo Etnografico Sardo e il MAN – Museo d’Arte della provincia di Nuoro. Vicino Nuoro è da vedere il sito di Nostra Signora de Su Monte, con lo spettacolare belvedere di Monte Ortobene e la vista spettacolare sul Supramonte. Scendete verso il bel borgo di Oliena e concedetevi una bella escursione a piedi al Supramonte, fino all’area archeologica del Monte Tiscali.

VIDEO: Supramonte di Oliena

Tags:

Altri Articoli Interessanti: