ViaggiNews

Dov’è legale la Marijuana? Ecco la lista degli Stati dove è legale la cannabis

sabato, 13 maggio 2017



Dov’è legale la Marijuana?
A livello legislativo nei riguardi della Cannabis c’è una forte diversità di vedute tanto che su scala globale la ‘Maria’ non viene vista nello stesso modo da tutti i governi; ci sono Stati quindi dove è perfettamente legale, altri dove viene ‘tollerata’, altri ancora dove è perseguita e contrastata dalle leggi vigenti.

E in Italia? Attualmente è illegale coltivarla, possederla e venderla. Nel dettaglio la Marijuana è una sostanza che viene ricavata dai semi, dalle foglie e dai fiori essiccati della canapa indiana: si tratta di una sostanza psicoattiva in tutte le varietà di canapa sono contenute, in concentrazioni e proporzioni variabili, diverse sostanze psicoattive, stupefacenti e no, tra cui la principale è il delta-9-tetraidrocannabinolo (comunemente detto THC), che rendono la pianta illegale in molti paesi.

Gli effetti indotti dall’uso di marijuana sono svariati ed hanno differente intensità a seconda del soggetto, dalle circostanze psicofisiche in cui la si assume, dall’assuefazione del consumatore e dalla quantità di principio attivo (THC).
Il dibattito sul suo utilizzo è da sempre molto acceso: lasciamo a voi i giudizi sulla legittimità del suo consumo; ad onore del vero, il consumo per scopo medico della sostanza è ormai sdoganato in molte parti del mondo: la marijuana è infatti utile nel trattamento di alcune malattie, specialmente quelle dell’apparato nervoso.

 

I PAESI DOVE E’ LEGALE

Vediamo nel dettaglio dove utilizzare la cannabis è legale, tollerato oppure è permesso ma con alcune restrizioni: negli Usa la legislazione è diversa a seconda dello Stato in questione; in diverse località sono state emanate leggi per regolarizzarne l’uso, soprattutto a scopo medico. Esistono comunque anche altre realtà dove invece il consumo di marijuana è del tutto permesso.
Nel dettaglio:
1.Cinque stati negli USA: Colorado, Washington, Alaska, Oregon e distretto di Columbia

2. Uruguay: va detto che i consumatori sono costretti a iscriversi ad un apposito albo.
3.Olanda: nonostante i luoghi comuni…non legale ma bensì tollerata: guai a consumarla in strada

4. Bangladesh: è del tutto legale semplicemente perché al riguardo c’è un vuoto legislativo

 

I PAESI DOVE E’ DEPENALIZZATA

 

Esiste una lista, ben più corposa, dove questa sostanza è depenalizzata: ovvero, rimane proibito il consumo a scopo ricreativo e, soprattutto, lo spaccio o la vendita ma è permessa , invece, la produzione e la vendita da parte di aziende specializzate, ed il consumo a scopo medico, prescritto da uno specialista. La pena per il possesso, inoltre, non prevede il carcere.

1.Spagna: il possesso ed il consumo non in luoghi pubblici è legale.
2.Portogallo: la compravendita è proibita ma, dal 2001, è legale il possesso.
3. Svizzera: varia da cantone a cantone; di base il possesso è proibito, così come la coltivazione, ad eccezione di alcune zone dove invece si possono avere un massimo di 4 piante per persona.
4. Repubblica Ceca: vietata la vendita, permesso il possesso fino a 15 grammi di marijuana e la coltivazione per uso personale.
5.Germania: non è proibito il possesso entro i 10 grammi, l’uso è legale.
6. Australia: illegale in alcuni Stati ma depenalizzata negli altri, legale per uso terapeutico. Argentina, legale solo il possesso fino a 5 grammi per uso privato. Costo medio: 5 dollari al grammo
7. Perù: il possesso per uso personale fino ad 8 grammi non è illegale
8. Colombia: è consentito il possesso fino a 20 grammi, legale il consumo medico. Ecuador, depenalizzato l’uso personale.
9. Giamaica: è consentito il possesso (fino a 56,70 grammi) ed uso depenalizzato dal 2015, permessa la coltivazione fino a 5 piante.

Nel resto del mondo è illegale

Nel resto del mondo il consumo della marijuana rimane ancora illegale ed il suo utilizzo un reato penale. Le punizioni per sono molto variabili da Stato a Stato: da semplici multe al carcere, fino alle pene corporali.

1.Croazia, punito severamente il possesso anche solo di un grammo con una multa. Per la coltivazione e la vendita si rischiano dai 3 ai 15 anni di carcere
2. Romania: multe per il possesso di modiche quantità: per lo spaccio ed il possesso di grandi quantità si finisce in carcere
3. Belgio: del tutto illegale
4.Francia: illegale, si rischia fino ad un anno di carcere
5.Giappone: dal 1948 sono illegali tutti i prodotti contenenti il principio attivo del THC
6. Polonia, illegale in qualsiasi forma, con pene dai 3 ai 10 anni di carcere

di Lorenzo Ceccarelli

Tags:

Altri Articoli Interessanti: