ViaggiNews

Estate in Calabria, dove andare: gli itinerari più belli

sabato, 13 maggio 2017

estate in calabria

Le Castella. Isola di capo Rizzuto (Ggia, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Se avete deciso di trascorrere la prossima estate in Calabria, vi segnaliamo qui alcuni itinerari da non perdere durante la vostra vacanza. Ricordandovi anche le nostre proposte generali su dove andare in vacanza in Italia questa estate.

Estate in Calabria: gli itinerari da non perdere

La Calabria è una terra aspra e selvaggia, ricca di contrasti, da un mare quasi caraibico ad una montagna impervia che in inverno si ricopre di neve. La regione offre coste spettacolari, rocciose e sabbiose, sulle quali si affacciano i templi antichi della Magna Grecia, torri e castelli medievali. Un paesaggio dove i colori ocra e rossastri di roccia e terra si specchiano nel blu del mare e si vestono dell’azzurro del cielo, circondati dal verde, giallo, rosso e rosa della vegetazione mediterranea. Una terra dove cultura e natura si uniscono in un binomio inscindibile e dove i sapori sono forti e decisi.

Mare

Spiaggia di Grotticelle, Capo Vaticano

Il mare della Calabria regala scenari mozzafiato. Una costa prevalentemente rocciosa, al di sotto della quale si aprono baie di spiaggia sabbiosa o ghiaiosa. Acque trasparenti che vanno dal turchese allo smeraldo. Borghi marinari, dove il nucleo antico e originario del centro abitato si staglia tra mare e cielo, arrampicato sulla roccia a strapiombo sulla costa. Così abbiamo spiagge dominate da chiese e santuari come la bellissima Tropea o da suggestivi castelli che sorgono sull’acqua come a Isola di Caporizzuto. Senza dimenticare la splendida spiaggia della tonnara di Palmi, un litorale di sabbia bianca finissima, davanti al quale si stagliano dal mare suggestivi faraglioni come lo Scoglio dell’Ulivo. Tra le spiagge più belle della Calabria segnaliamo poi Praia a Mare, con la suggestiva Isola di Dino, il bel lido di Soverato Marina e l’incantevole Roccella Ionica. Non dovete perdervi poi la stupenda spiaggia di Capo Vaticano, in provincia di Vibo Valentia. Qui trovate un litorale magnifico, formato da una costa frastagliata con falesie a picco sul mare, ricoperte dalla vegetazione mediterranea e dai fichi d’india, dove si aprono terrazze panoramiche mozzafiato su un mare blu profondo. Al di sotto della roccia si allungano baie sabbiose o strisce di spiaggia ghiaiosa, dove il bianco dell’arenile si unisce al turchese e azzurro dell’acqua. Il mare qui è trasparente ma subito profondo. Tra le baie del litorale non potete perdervi quella di Grotticelle.

Cultura

Capo Colonna, Tempio di Hera Lacinia (Wikipedia)

La Calabria è terra antichissima e una vacanza qui non può non includere una tappa alle sue numerose aree archeologiche. Tra le più importanti ci sono quelle dell’antica Magna Grecia. Ricordiamo il parco archeologico di Capo Colonna, vicino Crotone, con vista mozzafiato sul mare. Tantissime sono poi le aree archeologiche nella città e in provincia di Reggio Calabria. Da vedere le mura dell’antica città greca di Hipponion, oggi Vibo Valentia e gli scavi archeologici dell’antica Sybaris. Meritano una visita il Museo nazionale della Magna Grecia a Reggio Calabria, dove sono custoditi i famosi Bronzi di Riace, il Museo archeologico nazionale di Crotone e il Museo e parco archeologico di Locri. La visita culturale, poi, comprende anche una sosta nel bel centro storico di Reggio Calabria e visto che siete in zona, più a nord, sullo Stretto di Messina, dovete fermarvi a Scilla per ammirare il suggestivo castello sul mare nel borgo di Chianalea. Da vedere anche il borgo di Gerace, con il castello normanno e le chiese storiche.

Sport

Cascate in Aspromonte (Pixabay)

Con le sue coste a picco sul mare e le zone montuose, la Calabria è il paradiso degli escursionisti. Che scegliate di andare a piedi o in mountain bike, non potete perdervi i sentieri affacciati sul mare né le aree naturali dei Parchi nazionale dell’Aspromonte, della Sila e del Pollino. In quest’ultimo, in particolare, al percorso in mezzo alla natura potete unire la visita alla suggestiva Grotta del Romito. Nelle zone montuose, oltre a passeggiate e trekking potete praticare il canyoning già per i torrenti. Un’attività sempre più popolare. Sulle coste, imperdibili sono ovviamente gli sport acquatici, dalla vela e dalle escursioni in barca, al windsurf e alle immersioni.

Gastronomia

Nduja con pane (Alice Wiegand / CC-BY-SA 4.0, Wikicommons)

La gastronomia calabrese è molto varia e ricca di sapori forti. Trovate tanti piatti tipici a base di pesce, carne, pasta, verdure, salumi, formaggi, legumi. Una cucina di sapori forti e decisi, molto piccante. Tra i salumi più famosi e rappresentativi della cucina calabrese ricordiamo la Nduja, dal latino “inducere”, cioè introdurre, un salume di carne grasse di maiale e spezie, contenete il famoso peperoncino piccante calabrese. Latri salume tipico è la Soppressata calabrese. Tante sono le salse saporite utilizzate per condire piatti di pasta o di carne. Tra i primi piatti non dovete perdervi la pasta al forno calabrese. Tra i secondi, le polpette alla mammolese, piatto dell’Aspromonte con carne di maiale, lo stocco alla mammolese, lo stoccafisso con patate, pomodoro e olive, il pesce spada, preparato in tante varianti, le melanzane ripiene. Infine una varietà incredibile e golosa di dolci. Da assaggiare il liquore di bergamotto. Specialità gastronomiche che trovate un po’ in tutta la regione, con varianti locali.

Estate in Calabria: video

Tags:

Altri Articoli Interessanti: