ViaggiNews

Estate in Sicilia, dove andare: gli itinerari più belli

giovedì, 11 maggio 2017

estate in sicilia

Cefalù (iStock)

Per le vostre prossime vacanze estive, dopo le nostre segnalazioni generali su dove andare in vacanza in Italia, vi proponiamo qui gli itinerari più belli per l’estate in Sicilia. Una terra ricchissima, dove lo spettacolo della natura si unisce a quello dei capolavori dell’arte barocca e dei templi greci. Ecco i nostri suggerimenti per trascorrere una vacanza indimenticabile, tra di mare, natura, cultura, sport e gastronomia.

Estate in Sicilia: gli itinerari da non perdere

Gli itinerari da seguire nelle vostre vacanze d’estate in Sicilia. Dove tuffarvi in acque limpide e turchesi, visitare aree naturali da togliere il fiato, ammirare aree archeologiche e chiese antiche. Un territorio dove la vacanza di mare si unisce inevitabilmente alla visita culturale. Ecco quattro percorsi tematici da seguire. Vi ricordiamo anche le nostre proposte sulle 10 cose da vedere in Sicilia almeno una volta nella vita.

Mare

San Vito Lo Capo (Thinkstock)

Il mare della Sicilia è uno dei più belli del Mediterraneo. Con la sorella Sardegna si contende ogni anno i primi posti delle classifiche. La regione ha un’offerta incredibile di spiagge molto diverse tra loro, dalle coste dell’isola principale a quelle dei suoi arcipelaghi come le favolose Eolie e le spettacolari Egadi, per non dimenticare la spiaggia dei Conigli di Lampedusa. Fare una selezione è sempre molto difficile. Vi ricordiamo la top 10 ideale delle spiagge più belle. Per questa estate vogliamo suggerirvi le spiagge della sud-orientale e di quella occidentale dell’isola. Nel primo caso la bellissima Calamosche,  nell’Oasi naturale di Vendicari, una delle zone più belle, selvagge e suggestive della costa orientale siciliana. Una spiaggia sabbiosa bagnata da un mare turchese e chiusa da una caletta rocciosa, situata nel comune di Noto, in provincia di Siracusa. Poco più a sud trovate la spiaggia caraibica di San Lorenzo, sempre nel comune di Noto, bagnata da un mare cristallino. Sulla costa occidentale, e in particolare sulla punta settentrionale della Sicilia, non potete perdervi la meravigliosa spiaggia di San Vito Lo Capo, con la sua ampia spiaggia bianchissima, il fondale basso e la baia chiusa della montagna, e la suggestiva Tonnara di Scopello, affacciata su un mare blu e smeraldo dove svettano spettacolari faraglioni. Entrambe in provincia di Trapani.

Cultura

La Cattedrale di Noto, Sicilia (iStock)

La cultura siciliana è un concentrato di stili architettonici e artistici i più diversi, che tuttavia si uniscono in modo armonioso. Una visita ai siti archeologici, alle chiese e castelli della Sicilia è una lezione sulla storia del Mediterraneo. Qui, infatti, si sono incrociati, scontrati e mescolati popoli antichissimi e civiltà ricchissime, ognuno lasciando la sua testimonianza. Imperdibile dunque la visita ai principali siti archeologici, su tutti la Valle dei Templi di Agrigento, ma anche i mosaici di Piazza Armerina e la necropoli punica di Palermo. Testimonianze importanti dell’architettura arabo normanna le trovate a Palermo. Mentre lo spettacolo del barocco lo potete ammirare nelle città di Catania, Siracusa, Noto, Ragusa e in Val di Noto.

Sport

Kitesurf, Marsala (kitesurfscout.com)

Il turismo sportivo sta prendendo piede anche in Sicilia. Tra le attività principali ci sono ovviamente quelle legate al mare. Vela, immersioni, surf, windsurf e kitesurf sono gli sport più praticati. Il vento che batte le coste siciliane offre grandi occasioni di divertimento soprattutto con il kitesurf, di cui si moltiplicano scuole e corsi. Lo Stretto di Messina e lo Stagnone di Marsala sono ottimi luoghi per praticare questo sport. Tante anche le occasioni per fare escursioni nelle aree naturali dell’entroterra, a piedi e mountain bike. Imperdibili poi le escursioni sull’Etna.

Gastronomia

Granita siciliana e brioche (Sebastian Fischer, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

La gastronomia siciliana è un tripudio di sapori ricchissimi. Una cucina tipicamente mediterranea, che risente delle influenze delle civiltà che hanno dominato l’isola, con forti influenze della cucina araba. Tantissimi i piatti a base di pasta, pesce, verdure, frutta e formaggio. Tra i piatti da non perdere ricordiamo gli arancini di riso, la pasta con le sarde, la pasta alla norma, il pesce spada e il polpo preparati in tante varianti, ma anche il couscous con una ricetta trapanese. La Sicilia, poi, è il trionfo dei dolci: la cassata, i cannoli, i dolci di pasta di mandorle, i rollò di ricotta di Caltanissetta e soprattutto, in estate, le favolose granite, qui preparate come in nessun altro luogo. Di origine araba, la granita siciliana è molto cremosa, preparata in tutti i gusti, anche se quelli più diffusi sono limone e mandorle, accompagnata a colazione da una brioche. Prelibatezze che potete trovare un po’ in tutto il territorio siciliano, con piccole o grandi varianti locali.

Video: Sicilia

Tags:

Altri Articoli Interessanti: