ViaggiNews

Spiagge del Cilento: le più belle e imperdibili

lunedì, 8 maggio 2017

Spiagge del Cilento: Palinuro (iStock)

Dopo la guida generale al Cilento e alle bellezze naturali, storiche e artistiche del suo territorio, vi portiamo alla scoperta delle spiagge più belle e imperdibili di questa meravigliosa parte della Campania.

Il Cilento ha una costa lunga circa 100 km, compresa nel Parco Nazionale del Cilento, Patrimonio dell’Umanità Unesco. La costa è prevalentemente rocciosa e frastagliata, con un mare limpido, color azzurro e blu intenso, dove si aprono insenature, baie e calette. Non mancano tuttavia i tratti sabbiosi e le lunghe spiagge. Un litorale vario e suggestivo da esplorare in barca, soprattutto davanti alle zone più impervie e rocciose, inaccessibili da terra. Da vedere anche le numerose grotte affacciate sul mare. Su tutte la stupenda Grotta Azzurra di Palinuro. Luoghi perfetti per le immersioni.

Scopri anche:

Spiagge del Cilento: le più belle

Ecco una selezione delle spiagge più belle e imperdibili del Cilento, la regione della Campania meridionale in provincia di Salerno.

Spiaggia dell’Arco Naturale

A Palinuro troviamo la spiaggia dell’Arco Naturale. Un arenile di ghiaia e sabbia con stabilimenti balneari, servizi e campeggi, affacciato su uno splendido mare limpido e azzurro, circondato da uno scenario suggestivo con l’Arco Naturale di Palinuro sulla destra e lo Scoglio Mingardo sulla sinistra. La spiaggia si trova nei pressi della foce del fiume Mingardo ed è stata lo scenario di colossal mitologici. Secondo la leggenda, infatti, Palinuro era il nocchiero di Enea, morto su questa costa. La spiaggia dell’Arco Naturale si trova a sud-est di Capo Palinuro, in una zona più pianeggiante ed è tra le più servite della zona e una delle più accessibili.

Baia del Buon Dormire

Palinuro, Baia del Buon Dormire (Mboesch – Own work, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Sempre a Palinuro, sul lato meridionale del promontorio, si apre la Baia del Buon Dormire, una delle spiagge più famose e fotografate della zona. La spiaggia ghiaiosa si apre su una caletta protetta, con una ripida parete rocciosa alle spalle, al largo della quale sorge lo scoglio Il Coniglio, con le sue pareti verticali ricche di vegetazione. La baia è raggiungibile via mare, con le imbarcazioni navetta che partono dalla vicina spiaggia di Marinella ed è selvaggia, offre solo un piccolo chiosco, quindi è bene portarsi dietro tutto l’occorrente. L’accesso via terra alla Baia del Buon Dormire avviene tramite una lunga e ripida scalinata, che però è riservata agli ospiti dell’hotel sovrastante.

Spiaggia della Marinella

Palinuro, spiaggia della Marinella (Mboesch – Own work, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Situata tra la spiaggia dell’Arco Naturale e la Baia del Buon Dormire è la spiaggia della Marinella, che prende il nome della torre che la sovrasta. La spiaggia è formata da quattro piccole cale a forma di mezzaluna, che formano un ampio litorale sabbioso, incastonato in un vallone roccioso. Sul lato orientale sfocia il fiimiciattolo Lambro, che prò non altera la limpidezza dell’acqua e i suoi riflessi verde smeraldo. La spiaggia è facilmente accessibile via terra, anche a piedi, dal centro abitato di Palinuro. Grazie alla sua ampiezza, da qui si ammira una bellissima vista sulla costa e sul promontorio.

Cala degli Infreschi

Cala degli Infreschi, Marina di Camerota (Mario Penner, CC BY 3.0, Wikicommons)

Cala degli Infreschi, nei pressi di Marina di Camerota, è una delle baie più spettacolari del Cilento. Un vero e proprio angolo di Paradiso, più volte spiaggia più bella d’Italia secondo Legambiente. Cala degli Infreschi è chiamata così per via delle correnti fredde di acqua dolce che la percorrono in superficie, mentre in profondità l’acqua è più calda. Quando ci si tuffa in mare e si riemerge si sente molto bene la differenza di temperatura. La cala è formata da uno minuscolo tratto di spiaggia in fondo ad una stretta insenatura, all’interno della più ampia Baia degli Infreschi. Qui l’acqua è limpidissima con colori sorprendenti che vanno dal trasparente, a riva, fino al verde smeraldo e al blu cobalto del mare più a largo. Tutto intorno si stagliano le rocce, ricoperte da rigogliosa vegetazione mediterranea. Una meraviglia per gli occhi. Cala degli Infreschi è raggiungibile solo via mare oppure attraverso il Sentiero del Mediterraneo, un percorso trekking che parte dal porticciolo di Marina di Camerota e scende dalle rocce sovrastanti la costa e passa attraverso la macchia mediterranea. Un luogo talmente bello che merita qualche scomodità nel raggiungerlo.

Cala Bianca

Cala Bianca, Camerota (TripAdvisor)

Un’altra spiaggetta meravigliosa e imperdibile della costa di Camerota è Cala Bianca. Più volte premiata come spiaggia più bella d’Italia, Cala Bianca si affaccia su una stretta insenatura, raggiungibile solo via mare, con una escursione in barca. Il nome della spiaggia viene dal bianco abbagliante dei ciottoli che formano l’arenile, bagnati da un mare turchese e smeraldo. Grazie anche al fatto che non è di facile accesso, Cala Bianca è una spiaggia incontaminata, con uno dei mari più puliti d’Italia. Un luogo dove immergersi totalmente nella natura. Da visitare anche la vicina Cala del Pozzallo.

Spiaggia di Acciaroli

Acciaroli

Acciaroli è un pittoresco borgo di pescatori, frazione del comune di Pollica, conosciuta anche come “Perla del Cilento”, che sorge a pochi chilometri sulle alture dell’entroterra. Qui, in una località fuori dalle mete più battute, sorge una splendida spiaggia sabbiosa, con fondale basso e scogli che affiorano dal mare limpido, circondata dal borgo marinaro e dalla vegetazione mediterranea. Una spiaggia tranquilla più volte premiata tra le spiagge più belle d’Italia.

Santa Maria di Castellabate

Castellabate, Torre Pagliarola e Palazzo Perrotti (Wikipedia)

La spiaggia cittadina della Marina Piccola di Santa Maria di Castellabate, con il Palazzo Perotte e la Torre Pagliarola,è stata resa famosa dal film Benvenuti al Sud. Qui trovate un ampio arenile di sabbia dorata, bagnato dal mare limpido e azzurro, dove i palazzi storici arrivano fin sulla spiaggia. Uno scenario suggestivo, dove storia e natura convivono. Una spiaggia attrezzata e dotata di tutti i comfort. Tutto il litorale di Castellabate offre spelndide spiagge, anche nelle vicine frazioni di Licosa e Ogliastro Marina.

Spiagge del Cilento: Marina di Camerota. VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: