ViaggiNews

Spiagge delle Eolie: dove andare sull’isola di Lipari

venerdì, 21 aprile 2017

Spiagge delle Eolie: Lipari, Acquacalda, con vista su Salina (iStock)

Dopo la nostra guida dettagliata al bellissimo arcipelago delle Eolie, vi proponiamo un approfondimento sulle spiagge di queste isole meravigliose. Si tratta per lo più di spiagge selvagge, con arenile ghiaioso e scuro, affacciate su baie dall’acqua color blu intenso e chiuse da impervi costoni di roccia vulcanica. Molte di queste spiagge sono accessibili solo via mare. Ognuna ha una sua particolare bellezza. Tutte meritano di essere visitate almeno una volta.

Spiagge delle Eolie: dove andare a Lipari

Tra baie selvagge e calette nascoste, spiagge cittadine e porticcioli di pescatori, ecco le spiagge dell’isola di Lipari dove andare a prendere il sole e fare il bagno. Per una vacanza estiva indimenticabile.

Le spiagge di Lipari si trovano soprattutto lungo la costa orientale e settentrionale dell’isola, essendo quella occidentale prevalentemente rocciosa. Mentre a sud si staglia il promontorio roccioso di Punta della Crepazza.

Lipari, Campobianco, con la cava di pomice (Clemensfranz, CC BY 3.0, Wikicommons)

Sulla costa orientale, una delle spiagge più belle dell’isola di Lipari è la Spiaggia Bianca o Spiagge Bianche, poiché si tratta più baie vicine, intervallate dalla costa rocciosa e affacciate su un mare caldo e color turchese intenso. L’arenile è composto da sabbia e sassi scuri, il nome spiagge bianche viene dai sedimenti della pietra bianca di pomice presenti sul fondale marino e provenienti dalla vicina cava di Campobianco, sulla montagna alle spalle del litorale. Un luogo spettacolare e di forti contrasti.

A sud troviamo, sempre sulla costa orientale, troviamo la lunga spiaggia nera del centro abitato di Canneto, un misto di sabbia e assi scuri, dove sono presenti diversi stabilimenti balneari e costeggiato dal lungomare. Più a nord, subito dopo la Spiaggia Bianca, troviamo la località di Porticello, il porticciolo con il lungo pontile sul mare che serviva la cava di pomice e dove oggi si trova un fazzoletto di spiaggia scura chiuso dal promontorio settentrionale di Punta della Castagna.

Canneto, Lipari, Eolie (roberto from italy, CC BY 2.0, wikicommons)

Sulla costa settentrionale dell’isola, troviamo una lunga e stretta spiaggia tra Punta della Castagna e lo Scoglio dei Monaci, a cui si accede solo via mare. Quindi, superato questo tratto, si stende la lunga spiaggia di Acquacalda, con vista sull’isola di Salina, formata da sassi e ciottoli scuri e servita da stabilimenti balneari e strutture ricettive. La parte più orientale, dove si affacciano dalla montagna le cave di ossidiana e pomice, prende il nome di spiaggia Papesca.

La parte restante della costa verso ovest è rocciosa e frastagliata, con rocce e minuscole baie accessibili solo via mare. Scendendo verso sud, sulla costa occidentale, troviamo la spiaggia di Valle Muria. Lungo litorale scuro di sabbia, rocce e sassi, chiuso dalla montagna, ma raggiungibile anche via terra, percorrendo uno stretto sentiero che sbuca nella parte nord. Dopo la Spiaggia Bianca, quella di Valle Muria è una delle spiagge più belle di Lipari, per lo scanerio mozzafiato che regala, sul mare, sui faraglioni e fino all’isola di Vulcano.

Spiaggia Praia di Vinci, Lipari, Eolie (Ghost-in-the-Shell, CC BY 2.0, Wikicommons)

Proseguendo lungo la costa ovest, più a sud, all’altezza di Punta della Crepazza, si apre la spiaggia di Praia di Vinci, una striscia di sabbia e ciottoli, raggiungibile solo via mare, chiusa da un costone di roccia color rossiccio alle spalle. Un luogo bellissimo e selvaggio.

Infine, lungo la costa sud orientale troviamo numerose calette rocciose accessibili per lo più via mare, con piccoli approdi dove si affacciano ville private. Fino ad arrivare al centro abitato di Lipari, dove troviamo la spiaggetta cittadina, le barche dei pescatori e i pontili per l’approdo delle imbarcazioni.

VIDEO: Lipari, Isole Eolie

Tags:

Altri Articoli Interessanti: