ViaggiNews

Borghi più belli d’Italia 2017: la top 10

giovedì, 20 aprile 2017

Venzone borgo più bello d'Italia

Borghi più belli d’Italia: Venzone (istock)

Vi abbiamo già detto quale borgo italiano è stato eletto il “Borgo dei Borghi 2017“. L’ambito riconoscimento, conferito dalla trasmissione di Rai3 Alle Falde del Kilimangiaro è andato a Venzone, comune del Friuli Venezia Giulia, in provincia di Udine.

Dopo tre anni di dominio incontrastato della Sicilia, nel 2014 con Gangi, in provincia di Palermo, nel 2015 Montalbano Elicona, in provincia di Messina, nel 2016 Sambuca di Sicilia, in provincia di Agrigento; quest’anno il primo premio è andato al Nord Italia. Qui vogliamo proporvi la top 10 dei borghi più belli d’Italia 2017.

Borghi più belli d’Italia 2017: la classifica dei primi 10

Come ogni anno, sono 20 i borghi italiani finalisti al concorso il Borgo dei Borghi, che premia il borgo d’Italia più bello, tramite il televoto del pubblico del programma tv Alle falde del Kilimangiaro e il giudizio della giuria di esperti, quest’anno formata dalla chef stellata Cristina Bowermann, dallo storico dell’arte Philippe Daverio e dal geologo Mario Tozzi.

1. Venzone – Friuli Venezia Giulia

venzone borgo più bello d'italia

Venzone

Venzone è uno splendido borgo di origine medievale circondato dalla montagne, nella provincia di Udine. Dal 1965 è monumento nazionale, per il pregio storico e artistico. Purtroppo, il borgo è stato distrutto dal terribile terremoto del Friuli del 1976, ma il centro abitato e i suoi monumenti sono stati interamente ricostruiti così com’erano. Il Duomo di Sant’Andrea del Trecento è stato ricostruito pietra su pietra. Questo ha fatto di Venzone sia uno degli esempi più straordinari di restauro architettonico e artistico e un simbolo per l’Italia.Con l’auspicio che lo stesso avvenga anche per i borghi del Centro Italia distrutti dagli ultimi terremoti. Venzone è l’unico esempio rimasto di cittadina medievale fortificata dal Friuli Venezia Giulia. Da vedere il palazzo del municipio, in stile gotico-veneziano. Venzone sorge nel Parco naturale delle Prealpi Giulie.

2. Arquà Petrarca- Veneto

Arquà Petrarca (Alessandro Vecchi, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Al secondo posto si piazza un’altra regione del Nord Italia, il Veneto, con il delizioso borgo di Arquà Petrarca, in provincia di Padova. Il suo nome viene proprio dal celebre poeta Francesco Petrarca, che qui trascorse gli ultimi anni della sua vita per curarsi dalla scabbia nelle vicine terme di Abano. Il paese sorge sui Colli Euganei, ai piedi del Monte Piccolo e del Monte Ventolone. Il centro storico è un pittoresco borgo medievale con case in pietra. Sul sagrato della bella chiesa di Santa Maria Assunta è situata l’arca di marmo rosso con la tomba del Petrarca. Dall’altra parte del paese, invece, si trova la casa museo del poeta, con belle pitture alle pareti, risalenti al Cinquecento e ispirate alla sua opera.

3. Conca dei Marini – Campania

Conca Dei Marini, Costiera Amalfitana (iStock)

Conca dei Marini è una stupenda località della Costiera Amalfitana, in provincia di Salerno. Un minuscolo agglomerato di case ed edifici arrampicati sul costone roccioso a strapiombo sul mare. La forma a conca della costa dà il nome al paese. Con i suoi 1,13 km² è il quarto comune italiano più piccolo per superficie, abitato da poco più di 700 abitanti. Tuttavia si tratta di un luogo ricco di monumenti, tra chiese e torri affacciate sul mare. Il paese è chiamato anche città dei naviganti per l’antica presenza di un elevato numero di marinai esperti di tecniche di navigazione. Marina di Conca, con il borgo dei pescatori e l’approdo per le barche, è la parte più suggestiva del paese, oggi centro turistico e stabilimento balneare. Da visitare la vicina Grotta dello Smeraldo, dove dal 1956 è allestito sul suo fondale un suggestivo presepe subacqueo.

4. Otranto – Puglia

Otranto (iStock)

Otranto è una famosa città pugliese, affacciata sulla costa adriatica Salentina. Una delle città sul mare più belle d’Italia e un centro storico pluripremiato per la sua bellezza. Otranto è una splendida località balneare, con una spiaggia cittadina bagnata da un mare stupendo e circondata da un costone roccioso dove si affacciano le bianchissime terrazze panoramiche e gli edifici storici. La città vecchia costituisce il borgo storico, giustamente ritenuto tra i più belli d’Italia.

5. Castiglione di Sicilia – Sicilia

Castiglione di Sicilia (Roger Husvik, CC BY 3.0, Wikicommons)

Castiglione di Sicilia si trova in provincia di Catania e sorge su una collina affacciata sul versante settentrionale dell’Etna. È inserito nella lista dei borghi più belli d’Italia e appartiene sia al Parco dell’Etna che al Parco fluviale dell’Alcantara. Il borgo ha origini antichissime e raggiunse il suo massimo splendore con il dominio dei Normanni, quando furono realizzate le mura difensive, la Torre del Cannizzo (U Cannizzu) e il castello di Ruggiero Lauria. Splendidi esempi di fortificazioni edificate su rocce e rupi. Da vedere anche le numerose chiese, tra cui la Cuba bizantina di Santa Domenica.

6. Fiumefreddo Bruzio – Calabria

Fiumefredo Bruzio (Salvatore Migliari, CC BY 3.0, Wikicommons)

Fiumefreddo Bruzio è un borgo arrampicato su un costone roccioso affacciato sul litorale di Cosenza. Un luogo dal panorama mozzafiato, dove i diversi monumenti di pregio, tra chiese e castelli, sembrano sospesi tra mare e cielo. Da vedere il bel palazzo cinquecentesco Zupi e i ruderi del Castello della Valle.

7. Castelmezzano – Basilicata

castelmezzano, borgo d'italia

Castelmezzano, Basilicata (iStock)

Castelmezzano è un bellissimo borgo della Basilicata, situato nel meraviglioso scenario naturale delle Dolomiti Lucane. È uno dei borghi italiani da visitare in primavera. Si trova in provincia di Potenza e i primi insediamenti nel suo territorio sono antichissimi. Poi passarono di qui greci, romani, saraceni, longobardi e normanni. Questi ultimi fecero del paese il loro presidio, tra l’XI e il XIII secolo, e qui costruirono un castello, di cui sono ancora visibili i resti. Proprio dal castello, chiamato Castrum Medianum, castello di mezzo per la sua posizione nella zona, viene il nome di Castelmezzano. Il paese ospita diverse chiese di interesse ed è meta di sport estremi, come il Volo dell’Angelo e il Ponte Nepalese.

8. Montecassiano – Marche

Montecassiano, Palazzo dei Priori (Francesco Annibali, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Montecassiano è un comune della provincia di Macerata. Si tratta di un bel borgo che sorge sulle colline marchigiane e che ha conservato la struttura urbanistica tardo-medievale. Diversi sono gli edifici di interesse, tra i quali segnaliamo il bel Palazzo dei Priori, in stile gotico, che oggi è sede del municipio, e la chiesa romanica di San Nicolò, dove si trova la campana più antica delle Marche, del 1382. Montecassiano è bandiera arancione e fa parte del circuito dei borghi più belli d’Italia.

9. Vastogirardi – Molise

Vastogirardi (www.comune.vastogirardi.is.it)

Vastogirardi è un caratteristico borgo della provincia di Isernia, situato a 1200 metri sul mare, al confine con l’Abruzzo. I primi insediamenti qui risalgono all’antichità, testimoniati dalla presenza di un tempio italico sannita datato tra il III e II secolo a.C. La fondazione del paese risale invece al 1100-1200 con la costruzione del castello Angioino. Vicino al castello sorge il complesso religioso con la chiesa dedicata a San Nicola di Bari.

10. Castel Gandolfo – Lazio

Castel Gandolfo (iStock)

Al decimo posto si piazza il famoso e splendido borgo di Castel Gandolfo, famoso per essere residenza dei Papi. Uno dei borghi del Lazio ideali da visitare in primavera. Oltre allo storico Palazzo Pontificio, Castel Gandolfo ospita numerose ville con splendidi giardini, risalenti al Seicento e Settecento, di proprietà della Santa Sede, insieme a diverse chiese. Le Ville e il Palazzo Pontificio sono stati aperti al pubblico da Papa Francesco e possono essere visitati partendo da Roma con il trenino a vapore dalla Città del Vaticano a Castel Gandolfo. Il borgo di Castel Gandolfo, affacciato sul Lago Albano, è un autentico gioiello architettonico e artistico Da visitare sono anche le vicine aree archeologiche, con i resti delle ville romane, e l’area naturale del Parco Regionale dei Castelli Romani.

VIDEO: Ville Pontificie di Castel Gandolfo

Tags:

Altri Articoli Interessanti: