ViaggiNews

Un Hotel a base di clown che si affaccia su di un cimitero maledetto

mercoledì, 5 aprile 2017

Un Hotel a base di clown fonte tripadvisor

Un Hotel a base di clown fonte tripadvisor

Immaginatevi un Hotel con migliaia di clown che vi fissano con un ghigno non proprio rassicurante. Fatto? Ecco, ora a questo aggiungeteci il fatto che la vostra stanza si affaccia su di un bel cimitero indiano, di quelli, per intenderci, con le lapidi che escono direttamente da terra.

No signori, non è la trama, anche un po’ stereotipata, di un nuovo film dell’orrore basato su di uno scritto di Stephen King ma, bensì, l’inquietante realtà di un Hotel che si trova nel deserto del Nevada.

Si chiama Clown Motel, l’albergo meno adatto per chi soffre di coulrofobia (questo il nome della patologia della paura atavica dei pagliacci) ma anche coloro che non vantano un coraggio da leoni farebbero meglio a pernottare altrove.

Se vi può consolare sappiate che la coulrofobia è molto più diffusa di quello che si possa pensare ed affonda le sue radici in fatti di cronaca non proprio allegri: era il 1978, quando nel giardino di casa di John Wayne Gacy vennero ritrovati i resti di 28 persone che lui aveva ucciso; l’uomo li adescava vestito da clown alle feste per bambini. Un po’ sulla falsa riga di IT del già citato maestro dell’horror, King.

C’è da chiedersi chi, alla luce di tutto ciò, possa avere scelto di ‘addobbare’ la sua struttura alberghiera con Clown a profusione: migliaia di clown, da tutte le parti, che vi fissano. Soprammobili, poster, quadri, action figure, sculture a grandezza naturale di pagliacci, anche nelle stanze, che vi guardano mentre dormite.

Direte voi: “scegliere un altro hotel, no?” Vi sembra facile: nella cittadina di Tonopah non ci sono altre strutture: siete in mezzo al deserto tra Las Vegas e Reno: l’alternativa è dormire all’addiaccio, sempre che non abbiate mai sentito parlare del film “Le colline hanno gli occhi”.

Ecco, mettiamo che riusciate a sopravvivere a tutto questo: la mattina vi svegliate, guardate dalla finestra e proprio davanti a voi un bel cimitero indiano, naturalmente con annessa maledizione.

Si, perché la gente del luogo crede che il cimitero sia maledetto e che dal motel, spesso, di notte, si sentano grida e rumori sinistri. Se siete dei fan del brivido, non vi resta che prenotare una stanza al Clown Motel.

di Lorenzo Ceccarelli

Tags:

Altri Articoli Interessanti: