ViaggiNews

Sardegna, lo spettacolo delle piscine naturali

martedì, 28 marzo 2017

La Sardegna è una delle regioni più belle d’Italia e se è vero che non è solo mare (qui cosa vedere in Sardegna), è indubbio che l’acqua sia uno degli elementi che più la caratterizza. Le sue spiagge sono tra le più belle d’Italia e del mondo: da Cala Mariolu a La Pelosa, dal Poetto alla Maddalena ogni spiaggia della Sardegna ha una sua inconfondibile anima e caratteristica.

Ma oltre le spiagge (qui le più belle), oltre le meraviglie naturali e le città (ecco cosa non perdervi), un’altra straordinarietà della Sardegna sono le sue piscine naturali. Ovvero uno dei prodigi di Madre Natura che ha creato degli angoli di tranquillità e bellezza, in cui – e forse in questa terra non poteva essere diversamente – l’acqua la fa da padrona.

Spesso per raggiungere queste piscine naturali bisogna inoltrarsi a piedi, ma l’eventuale camminata sarà senz’altro ripagata dallo splendore del luogo e dall’acqua limpidissima in cui con la giusta vanità la Natura circostante si riflette.

Le piscine naturali più belle della Sardegna

PISCINA IRGAS

Ci troviamo nel cuore della Sardegna e questo è do quei casi in cui per arrivare alla meta c’è da camminare. Ma fidatevi ne vale la pena. Siamo nella Valle di Oridda, accanto al Massiccio del Marganai, qui proseguendo sul sentiero in salita andremo verso lo spettacolare canyon D’Oridda e qui incastonata troviamo la Piscina Irgas. Uno specchio d’acqua attorniato da cascate e piccole piscine fra le alti pareti della gola e fra profumi di corbezzolo e rosmarino.

PISCINA DI NASCA            

Spostiamoci al mare e precisamente su un’isola, l’Isola di San Pietro poco distante da Cagliari. Spostandosi nella zona settentrionale ed occidentale ci si imbatte nell’aspetto più selvaggio della piccola isola dove la natura è incontaminata e piccole cale si alternano a possenti rocce che cadono a picco sul mare. Dopo Punta delle Oche si incontra la Grotta di Nasca e qui attorniata da una scogliera sorge la spettacolare piscina di Nasca, detta Trogiu. Oltre alla bellezza del luogo a colpire è il verde smeraldo della sua acqua.

PISCINA DI MONTE FERRU

Nella zona dell’Ogliastra, nel massiccio del Monte Ferru, in una zona di natura rigogliosa e incontaminata si trovano la piscina e’ cerbu, ossia piscina del cervo. Per arrivarci bisogna prendere la strada per la spiaggia di Coccorocci e poi seguire le indicazioni ed incamminarsi nella strada sterrata. Una volta giunti avrete davanti a voi uno spettacolo meraviglioso: piccole piscine di acqua limpidissima contornate dalla roccia di porfido rosso. Le piscine sono alimentate dalla cascate del Monte Ferru dove si trova la sorgente de ‘Su accu e axina”.

PISCINA DI CANE MALU

Nella zona di Bosa sorge la piscina più vicina al mare quella di Cane Malu. Questa piscina è stata scavata dal vento e dal mare che lentamente hanno eroso la roccia di trachite bianca regalandoci un luogo di straordinaria bellezza. E collegata al mare da un grande ingresso, quindi sebbene l’acqua all’interno della piscina sia sempre calma, le correnti potrebbero essere molto forti.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: