ViaggiNews

5 itinerari di primavera in Veneto

lunedì, 27 marzo 2017

itinerari veneto

Itinerari in Veneto: Riviera del Brenta (iStock)

Per le vacanze i vostri weekend e gite di primavera vi segnaliamo gli itinerari in Veneto dove andare. La regione offre tantissimo ai visitatori, dalle città d’arte alle montagne, dal lago al mare. Luoghi bellissimi dove scoprire paesaggi stupendi, sorseggiare dell’ottimo vino e gustare i piatti della cucina veneta. Ecco dove andare e cosa fare

Itinerari in Veneto a primavera: dove andare

Gli itinerari in Veneto a primavera, idee di viaggio per tutti i gusti e per ogni tipo di visita.

    • Itinerario nella natura

Garda, Belvedere, provincia di Verona ( Kekomadella, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

La Regione Veneto è l’ideale per gli amanti della natura, qui è possibile trovare tanti ambienti, molto vari e diversi tra loro dove ammirare paesaggi incantevoli, rilassarsi e fare passeggiate all’aria aperta. C’è solo l’imbarazzo della scelta: dal mare al lago, dalla campagna alla montagna. Per la primavera consigliamo la visita al versante veneto del Lago di Garda, da Peschiera a Bardolino. Se amate la montagna potete scegliere le Dolomiti Venete e l’Altopiano di Asiago, anche se qui in primavera è ancora piuttosto freddo, oppure, più a sud e vicino al Lago di Garda, il Parco Regionale dei Monti della Lessinia, una zona poco conosciuta, forse, ma dai paesaggi sorprendenti e dai boschi bellissimi. Gli amanti delle passeggiate nei boschi non devono perdersi poi il Bosco del Cansiglio, in provincia di Treviso, un bosco monumentale dove si alternano faggete e conifere. Per chi ama il mare anche in primavera c’è la riviera di Jesolo e Caorle. Da non perdere nemmeno lo splendido ambiente della Laguna di Venezia

    • Itinerario enogastronomico

Vino (iStock)

Il Veneto è famoso per i suoi ottimi vini. Un itinerario imperdibile è dunque quello enograstronomico, alla scoperta dei sapori tipici della regione. Dalla Valpolicella alla Valdobbiadene, qui trovate splendidi paesaggi dove vengono coltivati alcuni dei vigneti migliori al mondo. In Valpolicella, provincia di Verona, si produce il famoso Amarone, pregiato vino rosso; mentre la Valdobbiadene, in provincia di Treviso, è la patria del Prosecco. Proprio a questo vino è dedicata una rassegna di ben tre mesi, “Primavera del Prosecco Superiore”, con degustazioni, mostre, spettacoli, visite guidate nel territorio delle colline del Conegliano-Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg, dal 18 marzo al 11 giugno. I vini vanno gustati con le specialità tipiche della cucina veneta, dai salumi e formaggi prodotti nelle zone di montagna come Asiago, ai bigoli, alla pasta e fagioli, passando per i piatti a base di radicchio rosso, il baccalà alla vicentina, i piatti al nero di seppia, il fegato alla veneziana e la polenta con il pesce.

    • Itinerario sportivo

Scalata alle Dolomiti di Cortina d’Ampezzo (iStock)

Il Veneto in primavera offre tantissime occasioni per fare sport. Dalle passeggiate ed escursioni in mountain bike e a cavallo per le campagne, alla scoperta dei territori ricchi di vigneti, in montagna e in particolare sulle Dolomiti Bellunesi e nella zona del Lago di Garda. Qui è possibile iniziare a praticare i primi sport acquatici della stagione, come canoa e windsurf. Approfittate per fare escursioni in barca e birwatching nella Laguna di Venezia, prima che arrivino le fameliche zanzare estive. Moltissime sono le strutture ricettive e le possibilità di praticare sport agonistici. Gli amanti della montagna potranno cimentarsi nel trekking e nelle prime scalate di stagione sulle stupende pareti rocciose delle Dolomiti. In alcune località a quote più elevate è inoltre ancora possibile sciare, in particolare sulla Marmolada, la montagna più alta delle Dolomiti.

    • Itinerario culturale

Palazzo Ducale a Venezia (iStock)

Il Veneto è pieno di città e luoghi d’arte da lasciare senza fiato per la bellezza e ricchezza. La città d’arte per eccellenza è Venezia, seguita ad altre città stupende come Verona, Padova, Vicenza. Da vedere assolutamente le Ville Venete della Riviera del Brenta, naviglio dell’entroterra di Venezia dove si affacciano splendide residenze con ricchi giardini, delle quali la più famosa è Villa Pisani a Stra. Gli amanti della cultura troveranno anche tante cittadine e borghi storici da visitare: Cittadella, con la sua cinta muraria perfettamente conservata; Bassano del Grappa, con lo storico ponte coperto, Marostica e la sua piazza degli scacchi; Treviso, con i suoi pittoreschi canali e i palazzi storici; Vittorio Veneto, con il museo dedicato alla Prima Guerra Mondiale, Pieve di Cadore, splendido borgo di montagna dove nacque il pittore Tiziano ed è possibile visitare la sua casa.

    • Itinerario del benessere

Terme Euganee (www.consorziotermeeuganee.it)

L’ultimo imperdibile itinerario di primavera in Veneto è quello dedicato al benessere. Nella zona dei Colli Euganei, in provincia di Padova trovate famose località termali, come Abano e Montegrotto. Qui numerose strutture ricettive offrono tutto per la salute e il relax: alberghi con piscine termali, spa, massaggi, sauna e bagno turco. Tutto per trattamenti curativi ed estetici per ogni esigenza. Oltre alle Terme Euganee, dove trovate le acque termali più calde del mondo, fino a 87°, consigliamo anche le terme di Recoaro, nel vicentino, circondate dalla splendida cornice delle Piccole Dolomiti, la terme di Caldiero, a pochi chilometri da Verona, conosciute e frequentate dagli antichi romani, e le terme Bibione Thermae, sulla spiaggia dell’omonima località balneare.

Lago di Garda in Veneto:  VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: