ViaggiNews

Gite di Pasquetta: ecco i parchi più belli d’Italia dove andare

lunedì, 20 marzo 2017

Parco nazionale delle Foreste Casentinesi (Foto Nevio Agostini, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Le vacanze di Pasqua si stanno avvicinando ed è tempo di organizzarsi. Anche se non andrete in viaggio, le gite di pasquetta con la famiglia o gli amici sono irrinunciabili. Visitare una città d’arte, andare al lago, al mare, in montagna o in campagna. Per tutti c’è la meta e la formula ideale. Qui vogliamo proporvi i parchi più belli e imperdibili d’Italia per le vostre scampagnate.

Gite di Pasquetta: i parchi dove andare

Ecco una selezione dei parchi italiani più belli dove andare per la classica gita fuori porta a Pasquetta. Luoghi immersi in una natura spettacolare, dove staccare da stress e traffico, lontano dalla città. Con l famiglia o con gli amici. Per stendersi all’ombra degli alberi o camminare tra sentieri. Ecco i luoghi che non vi potete perdere.

Parco delle Foreste Casentinesi

Parco Nazionale Foreste Casentinesi (Gianni Careddu, CC BY-SA 4.0, Wicikicommons)

Una meta ideale per le vostre gite di Pasquetta è il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Il parco è compreso tra Toscana e Romagna, tra le province di Arezzo, Forlì-Cesena e Firenze. La valle del Casentino, da cui prende il nome, si trova nella provincia di Arezzo ed è il primo tratto in cui scorre il fiume Arno. Qui sorgono i monti Falco e Falterona. La zona è ricca di sentieri nei boschi per le passeggiate e radure dove fermarsi per stendere tovaglia e plaid per il vostro picnic e prendere il sole. Il parco è molto grande, con diversi itinerari da seguire. Ricordiamo anche i luoghi della spiritualità come l’Eremo di Camaldoli e il Santuario della Verna, con l’omonimo bosco caro a San Francesco.

Parco della Mesola

Bosco della Mesola ( Marco Walker, CC BY 2.5, Wikipedia)

Un posto molto bello, forse un po’ sottovalutato è la Riserva naturale Bosco della Mesola. Si trova nella zona  de Delta del Po, nei comuni di Mesola, Goro e Codigoro, in provincia di Ferrara.  Un’area naturale di grande ricchezza floristica e faunistica. Qui trovate bei boschi per le passeggiate, ampi prati, canali per escursioni in barca. Un posto da non perdere per gli amanti del birdwatching. Il parco della Mesola è una vera e propria oasi disseminata qua e là anche di vecchi casolari e ponti in pietra. Un luogo che vi sorprenderà.

Parco del Valentino

Parco del Valentino, Torino (Rinina25 & Twice25, CC BY-SA 2.5, Wikipedia)

Se rimanete in città perché non potete o volete allontanarvi, una idea per trascorrere all’aperto la vostra giornata di Pasquetta è il bellissimo Parco del Valentino a Torino. Un grande ed elegante giardino, dove passeggiare tra viali fioriti, stendersi sui prati, ma anche visitare monumenti come il Castello del Valentino, tra le residenze dei Savoia comprese nel Patrimonio Unesco, e il delizioso Borgo medievale. All’interno del parco i trova anche il Giardino Orto Botanico di Torino. Il Parco del Valentino si estende lungo il fiume Po, nel tratto cittadino.

Villa Borghese e Bioparco di Roma 

Villa Borghese, Tempio di Esculapio (Jean-Christophe BENOIST, CC BY 3.0, Wikicommons)

Un altro parco cittadino dove rilassarsi, fare passeggiate e picnic è quello di Villa Borghese a Roma. Una vasta area verde, con grandi prati, un Museo e Galleria che custodisce famose opere d’arte. Un punto panoramico tra i più belli di Roma come la Passeggiata del Pincio. Da non perdere, sempre all’interno di Villa Borghese, il Bioparco di Roma, dove portare i bambini a vedere oltre 200 specie diverse di animali.

Castello di Duino 

Castello di Duino (Sysy81, CC BY-SA 2.0, Wikipedia)

Vicino a Trieste sorge l’imponente Castello di Duino, un maniero arroccato su un promontorio a picco sul mare. Il castello è stato costruito nel 1389 sulle rovine di un avamposto romano. In seguito è stata aggiunta anche una torre risalente al XVI secolo.Il castello ospita anche un suggestivo parco, che si sviluppa su più livelli ed è ricoperto di fiori coloratissimi. Vicino al parco si trova il Sentiero Rilke, la famosa passeggiata panoramica sulla falesia a strapiombo sul mare che collega le località di Duino e Sistiana. Il castello di Duino è di proprietà privata, l’ingresso è a pagamento, rimarrà aperto a Pasqua e Pasquetta.

Parco del Conero

Conero Spiaggia di Mezzavalle dall’alto (Thinkstock)

Infine, un altro bellissimo e imperdibile parco sul mare è il Parco regionale del Conero, sul promontorio di Ancona. Qui potete immergervi nella stupenda macchia mediterranea e tra ginestre e boschi di pini scorgere il blu del mare in vedute mozzafiato. Ci sono diversi itinerari. Dall’alto della falesia bianchissima potete ammirare anche la suggestiva spiaggia delle Due Sorelle, così chiamata per i scogli che sorgono dal mare. Da non perdere, poi, la tappa al borgo marinaro di Sirolo, con la sua terrazza panoramica sul mare.

Parco del Matese

Lago del Matese (Gabriela Insuratelu iStock)

Al sud Italia, consigliamo la gita fuori porta nel Parco regionale del Matese, tra Campania e Molise. Un’area naturale ricca di scorci suggestivi, tra le province di Caserta, Benevento, Campobasso e Isernia. Qui si aprono grandi prati circondati dalle montagne del Massiccio omonimo. Nel parco del Matese si possono ammirare gole spettacolari, grotte bellissime e poco conosciute, laghi, cascate e faggete. Molti gli itinerari e i percorsi da seguire.

Gite di Pasquetta: i parchi dove andare in Italia. Il Matese. VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: