ViaggiNews

Sei fenomeni naturali del mondo che vi faranno venire voglia di viaggiare

sabato, 18 marzo 2017

“C’è una gioia nei boschi inesplorati, C’è un’estasi sulla spiaggia solitaria, C’è vita dove nessuno arriva vicino al mare profondo, e c’è musica nel suo boato. Io non amo l’uomo di meno, ma la Natura di più“. Non sono parole nostre, ma di Byron ne “Il Lord Pirata”. Le prendiamo in prestito per spiegarvi il perchè di questo articolo.

Viaggiare, andare in vacanza è sempre un piacere. Solitamente, i più, scelgono un’esperienza per rilassarsi, altri raggiungono mete lontane, ma giustamente si coccolano con tutti i comfort possibili e immaginabili per non avere le preoccupazioni che ci affliggono nella vita quotidiana. Viaggiare però, non è solo questo: ci sono delle esperienze che possono realmente cambiarvi la vita e cambiare il vostro modo di concepire la realtà che vi circonda.

Skyscanner, ha così svolto una ricerca per scoprire quali sono quei fenomeni che accadono nel mondo e che devono essere visti almeno una volta nella vita se vi definite “viaggiatori”.

6 fenomeni naturali da vedere una volta nella vita

Foto dal web

  • La fioritura dei ciliegi in Giappone: può sembrare banale, ma partiamo con un’esperienza soft, emotivamente incredibile e che vi dimostra in modo piacevole la potenza della natura. Il sakura, il fiore di questa pianta, è inoltre ricco di simbologia e molto importante per la cultura locale.
  • Guardare le pietre “camminare”: impossibile? Vi sbagliate. Siamo nella Death Valley, nella Racetrack Play e qui le pietre si spostano. Sono un fenomeno geologico unico al mondo causato dal vente forte che spinge i sassi a muoversi su lastre di ghiaccio che, ad un primo impatto, sembrano normali superfici desertiche.
  • Nuotare con le balene: qua entriamo nel vivo delle esperienze che potrebbero veramente cambiarvi la vita. Da gennaio a marzo, a Baja California in Messico potrete ammirare le balene grige che si godono il loro abitat e si rilassano nutando nel mare in tutta tranquillità. Potrete andare in “escursione” con alcune compagnie locali e trovarvi letteralmente circondati da queste potentisisme signore del mare.
  • Trovarvi sotto una pioggia, di pesci: non siamo impazziti e non è nemmeno una catastrofe imminente che sta per colpirvi. Siamo in Sri Lanka e qui, nel periodo che va da aprile a settembre, i cicloni che colpiscono con forza fiumi e corsi d’acqua possono generare delle trombe marine che trascinano nel loro vortice anche dei pesci e altre creature marine. Ecco che in un attimo, quando la loro forza diminuisce, tutto ciò che hanno “catturato” cade al suolo…pesci compresi!
  • Vedere il sole di mezzanotte: giusto per ricordarci che non in tutto il mondo le cose vanno come a casa, siamo nel Circolo Polare Artico, a Kiruna e qui da giugno a luglio, potrete godere di questo periodo di luce ininterrotta con il cosiddetto sole di mezzzanotte.
  • Farvi bagnare dalla pioggia rossa: misticismo e razionalità si fondono in uno spettacolo naturale e religioso. Siamo a Kerala, in India e non possiamo dirvi quando si creano le condizioni atmosferiche per essere travolti da questa pioggia rossa. Non si sa ancora bene in modo scientifico cosa le causi, la risposta più plausibile è che sugli alberi della zona vi siano delle spore particolari che proliferano su questi alberi e che danno questo colore alla pioggia quando vi passa attraverso. Altre teorie parlano di componenti meteoritiche nell’acqua. Fatto sta che è una emozione spettacolare.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: