ViaggiNews

Pasqua 2017 in Italia: dove andare e cosa fare

mercoledì, 15 marzo 2017

Roma, panorama (iStock)

Qui vi lasciamo alcuni suggerimenti per festeggiare Pasqua 2017 in Italia: i luoghi da visitare e cosa fare. Manca appena un mese alle vacanze di Pasqua e per trascorrere questo periodo in relax o divertendosi, dopo le segnalazioni su cosa fare e dove andare in Europa (Grecia, vacanza con la famiglia, Monte Carlo, Carinzia, Barcellona), vogliamo indicarvi tutte le iniziative e i luoghi più belli da visitare in Italia.

Pasqua 2017 in Italia: luoghi ed eventi da non perdere

Pasqua quest’anno cade a fine aprile, un periodo ideale per un bel viaggio lungo la nostra Penisola, tra campagna, montagna, mare e città d’arte. Sono tanti i luoghi bellissimi da vedere e le iniziative a cui partecipare. Qui vogliamo segnalarvi alcune proposte per le vostre vacanze di Pasqua 2017 in Italia. Ecco i posti da vedere e le iniziative a cui partecipare.

Roma

La Basilica di San Pietro (Thinkstock)

Roma è la meta regina per Pasqua. La Città Eterna offre scenari da sogno in primavera. Roma, poi, è il cuore del cattolicesimo e qui si svolgono i riti più importanti e solenni della Settimana Santa, dalla Domenica delle Palme al Lunedì dell’Angelo. Potete partecipare a queste celebrazioni aperte a tutti, dalla suggestiva Via Crucis del Venerdì Santo al Colosseo fino alla messa della Domenica di Pasqua, con la benedizione del Papa dalla Loggia della facciata della Basilica di San Pietro. Momenti molto emozionanti per quella che è la festa più importante per i cattolici. A Pasqua tutta Roma si anima e si veste a festa, con molti eventi dedicati ed iniziative che invogliano ancora di più a visitare la città. Oltre agli eventi religiosi, si svolgono spettacoli, manifestazioni pubbliche, mostre e concerti. Tra le mostre imperdibili vi segnaliamo quella su Artemisia Gentileschi a Palazzo Braschi, quella su Giovanni Boldini al Complesso del Vittoriano, la mostra dedicata al Jean-Michel Basquiat al Chiostro del Bramante, infine la mostra Da Caravaggio a Bernini che si inaugura il 14 aprile. Da non perdere in concerti e spettacoli teatrali all’Auditorium Parco della Musica: da Bach al jazz, passando per lo spettacolo di Gigi Proietti, il 18 aprile.

Firenze

Firenze_ Duomo di Santa Maria del Fiore, Campanile e Battistero (iStock)

Anche Firenze è un’altra meta irrinunciabile a Pasqua, per i riti legati all’evento religioso. Qui, infatti, la Domenica di Pasqua si celebra ogni anno il rito dello Scoppio del Carro, una tradizione che risale al 1622. Un carro decorato a forma di torre, chiamato Brindellone, viene trainato da buoi per le strade della città e portato fino in Piazza del Duomo. Qui viene posizionato tra il Battistero e la Cattedrale di Santa Maria del Fiore. Alle 11.00 dall’altare della cattedrale parte un razzo a forma di colomba che percorrendo una fune attraversa tutta la navata centrale e poi esce raggiunge il carro facendolo scoppiare, uno spettacolo di fuochi di artificio. Questa stagione è poi ideale per una visita a piedi di Firenze, passeggiando per le vie del bellissimo centro storico e su Ponte Vecchio. Da non perdere i musei della città, dagli Uffizi a Palazzo Pitti. Vi ricordiamo, infine, la nostra guida alla Firenze low cost.

Liguria

Dolceacqua_Liguria

Dolceacqua, Liguria (iStock)

Le vacanze di Pasqua sono il momento giusto anche per visitare le bellezze della Liguria, dalle Cinque Terre a Ventimiglia. Qui trovate paesaggi meravigliosi, tra borghi arrampicati sulla roccia a picco sul mare, porticcioli turistici, cittadine eleganti, abbazie sul mare e località turistiche note in tutto il mondo. Potete visitare Genova e il suo porto, Sanremo, Santa Margherita Ligure, Portofino, Camogli, la splendida Abbazia di San Fruttuoso, Porto Venere e i borghi delle Cinque Terre, passeggiando per la celeberrima Via dell’Amore. Ad Imperia potete visitare il Museo dell’Olivo nella sede storica dell’azienda Fratelli Carli. Il giorno di Pasquetta, lunedì 17 aprile, il museo sarà aperto e ad ingresso gratuito. Un’occasione imperdibile per visitarlo e poi andare alla scoperta del territorio circostante e dei deliziosi borghi dell’entroterra come Dolceacqua, tra i borghi più belli della Riviera dei Fiori.

Sicilia Orientale

La Cattedrale di Noto, Sicilia (iStock)

Una regione da esplorare in primavera è la Sicilia. Per la vastità e la ricchezza di opere d’arte e aree naturali è ovviamente impossibile visitarla interamente durante una sola vacanza. Un buon punto di partenza è la Sicilia Orientale. Arrivati all’aeroporto di Catania, ben collegato con il resto d’Italia potete andare alla scoperta della bella città e dei suoi bellissimi monumenti, visitare l’Etna con escursioni organizzate, percorrere la costa in direzione nord, alla scoperta della stupefacente Riviera dei Ciclopi, poi risalire fino a Taormina e alla città di Messina. Scendendo a sud, invece, potete visitare le città di Augusta e Siracusa, visitare Noto e i capolavori del barocco patrimonio Unesco, fino a spingervi ancora più a sud, sulla punta meridionale dell’isola, alla scoperta dell’Oasi Naturale i Vendicari, un’area verde protetta affacciata sul mare.

Milano

"Castello Sforzesco in Milan, Italy"

Castello Sforzesco, Milano (iStock)

Infine, per chi resta in città o vuole approfittarne per visitare monumenti e mostre, c’è tanto da fare e da vedere anche a Milano. Qui potete approfittarne per visitare a fondo il Duomo, all’interno e sulle terrazze, vedere la chiesa di Sant’Ambrogio e le altre meno conosciute chiesette della città. Vedere Santa Maria delle Grazie e il celeberrimo Cenacolo Vinciano (per il quale è necessario prenotare in anticipo) e nello stesso complesso religioso la Sagrestia del Bramante e il vicino delizioso Chiostro delle Rane, uno dei luoghi più romantici della città. Da non perdere in questo periodo a Milano l’Orto Botanico di Brera fiorito. Una tappa obbligata sono poi i Navigli, dove fermarsi per l’aperitivo, e il Castello Sforzesco. Vi ricordiamo, poi, la nostra guida ai musei della città e sulle mostre da vedere segnaliamo: la grande mostra dedicata a Manet e quella su Keith Haring a Palazzo Reale, e quella imperdibile su Kandinsky al Mudec.

Roma: video

Tags:

Altri Articoli Interessanti: