ViaggiNews

Guida di Pisa: cosa vedere in città in un weekend

giovedì, 16 febbraio 2017

Pisa (iStock)

Guida di Pisa: cosa fare in un weekend. Avete in mente di trascorrere un weekend in una bella città d’arte italiana? Con l’allungarsi delle giornate e le temperature più miti è una buona idea. Se poi riuscite ad avere anche un weekend di sole sarà il massimo. Tra le città italiane, poi, avete solo l’imbarazzo della scelta. Sono tantissimi i centri storici pieni di capolavori dell’arte e con ottimi locali dove fermarsi per una pausa. Qui vogliamo portarvi a Pisa, la città toscana famosa in tutto il mondo per la sua Torre pendente. Pisa è uno dei 10 luoghi da non perdere nella visita alla Toscana e una città che ha tanto da offrire oltre alla magnifica Piazza del Duomo.

Guida di Pisa: cosa fare in un weekend

Il centro storico di Pisa si può visitare tranquillamente a piedi e sono stati tracciati appositi itinerari a piedi per vedere agevolmente le bellezze della città. Pisa si può visitare anche in un weekend. Qui di seguito vi segnaliamo alcune proposte.

Piazza Duomo o Campo dei Miracoli

Duomo di Pisa (Luca Aless, CC BY-SA 4.0, Wikipedia)

Conosciuta coma Campo o Piazza dei Miracoli, la Piazza del Duomo è la parte più famosa della città di Pisa, quella ritratta nelle foto e cartoline di tutto il mondo. L’imponente Cattedrale di Santa Maria Assunta, in stile romanico pisano con la caratteristica facciata di logge, il grande Battistero, il vicino Campo Santo, cimitero monumentale, e soprattutto la famosissima Torre Pendente, o Campanile di Santa Maria, sono le meraviglie che tutto il mondo ci invidia. I monumenti sono disposti con precisione geometrica e realizzati in marmo bianco abbagliante. I candidi monumenti spiccano sul prato verde della piazza. Nei giorni di sole e cielo azzurro l’immagine è spettacolare. La piazza è Patrimonio dell’Umanità Unesco. Per informazioni sulla visita ai monumenti: www.opapisa.it

Lungarni

Lungarno di Pisa (Trixy90, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Visitata la zona principale di Pisa, si può fare una passeggiata per il centro storico della città. Una delle passeggiate più panoramiche è proprio quella sui Lungarni, le vie che costeggiano il fiume Arno. Questo è il principale luogo di incontro della città, molto frequentato dai pisani e dagli studenti universitari. Qui oltre ad ammirare alla bellezza dei palazzi storici ci si può fermare in uno dei tanti locali, ristoranti, bar e pub, dove trascorrere momenti piacevoli, di relax e socializzazione. Di sera i Lungarni assumono un fascino particolare con le luci che si riflettono sull’acqua del fiume. I Lungarni del centro storico sono quattro: Lungarni Pacinotti e Mediceo, sul lato nord, e Lungarni Gambacorti e Galilei sul lato sud. Nel punto centrale le due sponde dell’Arno sono collegate dal Ponte di Mezzo. Ci sono poi gli altri Lungarni più esterni e che proseguono fuori le mura della città.

Piazza dei Cavalieri

Piazza dei Cavalieri (Gianni Careddu, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

Piazza dei Cavalieri è l’altra piazza importante di Pisa e sede del potere civile. Qui si affacciano importanti palazzi storici, come il Palazzo della Carovana, disegnato dal Vasari con la bella facciata dipinta e sede della Scuola Normale Superiore di Pisa, il Palazzo dell’Orologio, di origine medievale poi completato secondo il progetto del Vasari accorpando due edifici con un arco con l’orologio, la Chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri, anch’essa del vasari e con importanti opere custodite all’interno, la Chiesa di San Rocco, la Statua di Cosimo I de’ Medici e infine i Palazzi del Collegio Puteano e del Consiglio dei Dodici. Un concentrato di storia e arte da non perdere.

Mura di Pisa

Mura di Pisa (Daniele Napolitano, CC BY-SA 4.0, Wikipedia)

Da non perdere le mura storiche di Pisa, esempio di cinta muraria perfettamente conservata in Italia, quasi per l’intero tracciato. La costruzione delle mura iniziò nel 1155 e terminò nel 1161, ampliando i precedenti tracciati romano e medievale. Lungo le mura di Pisa si aprono antiche porte e si stagliano torri e bastioni. Le torri principlai sono: la Torre di Santa Maria, che chiude sul lato nord-ovest Piazza del Duomo, la Torre di Sant’Agnese, del XIII secolo, e la Torre del Leone, oggi alla stessa altezza delle mura, dove si trova la statua del Leone etrusco. Tra le porte, ricordiamo la Porta Nuova, che dà accesso a Piazza Duomo. È possibile visitare le mura di Pisa anche camminandoci sopra lungo alcuni percorsi sopraelevati.

Borgo Stretto

San Michele in Borgo, Pisa (Sailko, CC BY 2.5, Wikicommons)

Da visitare anche il delizioso Borgo Stretto, nel cuor del centro storico, non lontano dall’Arno e dal Ponte di Mezzo. Si tratta di una delle parti più antiche di Pisa, il vecchio centro medievale con vicoli e stradine strette. Lungo la via principale di Borgo Stretto si affacciano i portici e la chiesa romanica di San Michele in Borgo. Qui si trovano i principali negozi della città, ideali per lo shopping.

Orto Botanico

Orto Botanico di Pisa (Laurentius, CC BY-SA 2.5, Wikipedia)

Infine non può mancare la tappa in un’oasi verde. Consigliamo la visita all’Orto Botanico di Pisa. Qui trovate un bel giardino e un museo. I fondatori dell’Orto Botanico furono Luca Ghini e Cosimo I de’ Medici, nel 1543-1544. Quello di Pisa è il più antico Orto Botanico universitario del mondo, anche se la sua collocazione originale era diversa da quella attuale. Si accede all’Orto Botanico pagando un biglietto di 2,50 euro. L’orario invernale è: da lunedì a sabato 9:00 – 18:00 e domenica: 9:00-13:00. In estate è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00. Info: a questa pagina.

Guida di Pisa: video

A cura di Valeria Bellagamba

Tags:

Altri Articoli Interessanti: