ViaggiNews

Toscana: 10 luoghi da vedere

venerdì, 10 febbraio 2017

San Gimignano (iStock)

Toscana: i luoghi imperdibili. La regione Toscana è una delle più belle d’Italia. Le ricchissime città d’arte, le colline, le ville, i borghi, i santuari, i boschi, le terme, la riviera e le isole della Toscana possiedono una bellezza antica e tutta particolare. Difficile scegliere cosa vedere, ma in una selezione obbligata ci sono almeno 10 luoghi da non perdere assolutamente. Ecco quali sono.

Toscana: i 10 luoghi da visitare

Il vasto e ricchissimo territorio toscano offre capolavori dell’arte e spettacoli della natura da non perdere per nulla al mondo. Tra le infinite bellezza della Toscana ecco quelle che dovete vedere almeno una volta nella vita.

Firenze

Firenze (Thinkstock)

Una visita della Toscana non può non includere la città di Firenze. La culla del Rinascimento ha uno dei centri storici più belli del mondo. Piazza della Signoria con Palazzo Vecchio, il Duomo di Santa Maria del Fiore con l’imponente cupola, Ponte Vecchio, gli Uffizi e le chiese del centro sono solo alcune delle meraviglie da non perdere. Ricordatevi di salire Piazzale Michelangelo per ammirare il panorama sulla città e da qui proseguire più su per raggiungere l’abbazia di San Miniato al Monte. Da non perdere le colline intorno a Firenze e la bella Fiesole. Firenze non è troppo grande e il suo centro storico si percorre facilmente a piedi. Vi ricordiamo infine la nostra guida ai musei della città.

Siena e il Chianti

Siena (Getty images)

L’inconfondibile scenografia di Piazza del Campo fa di Siena una delle città più affascinanti d’Italia. Qui a luglio e agosto si corre il Palo, la sfrenata corsa dei cavalli che coinvolge tutti gli abitanti della città, divisi in contrade, e attrae turisti da tutto il mondo. Il centro storico di Siena è un capolavoro dell’arte medievale e rinascimentale, testimonianza degli antichi fasti gloriosi della città. Da non perdere le campagne circostanti, con le pittoresche colline del Chianti disseminate di pittoreschi vigneti e borghi medievali.

Val d’Orcia

Val d’Orcia, Toscana (Thinkstock)

Sempre in provincia di Siena, più a sud della città, verso il confine con l’Umbria, sorge la suggestiva Val d’Orcia, con dolci e verdi colline punteggiate di pini e cipressi, dove ammirare antichi casale splendide chiesette. Tra i comuni e le località più rinomate dal punto di vista storico e turistico ci sono Pienza, Montalcino, San Quirico d’Orcia e lo splendido borgo di Bagno Vagnoni, location di molti film e serie tv.

Lucca

Piazza Anfiteatro, Lucca (iStock)

Una città toscana con un ricco centro storico e una cinta muraria perfettamente conservata è Lucca. Sede di importanti manifestazioni ed eventi culturali, Lucca vi sorprenderà per i suoi capolavori architettonici, chiese, palazzi, piazze e torri, circondati dal verde. Da vedere anche le splendide ville fuori città. La località balneare di Viareggio si trova a poco più di mezz’ora di distanza.

Pisa

Pisa (FABIO MUZZI/AFP/Getty Images)

A meno di 20 chilometri da Lucca c’è Pisa, la città famosa in tutto il mondo per la sua Torre pendente. Nella centrale e vistatissima Piazza Duomo, conosciuta anche con il nome di Campo dei Miracoli, possiamo ammirare la Torre, o Campanile di Santa Maria, la maestosa Cattedrale nell’originale stile romanico pisano, il Battistero e il Campo Santo, tra i cimiteri monumentali più belli d’Italia. Da vedere in centro anche Piazza dei Cavalieri. Appena fuori città, a sud dell’Arno, si trova l’aeroporto internazionale Galileo, che collega Pisa a molte città e località turistiche europee con numerosi voli low cost.

San Gimignano

San Gimignano @Getty Images

In una guida alle meraviglie della Toscana non può mancare il meraviglioso borgo medievale di San Gimignano, anche questo in provincia di Siena, vicino Colle Val d’Elsa. La caratteristica di San Gimignano sta nelle sue numerose e alte torri che ne disegnano l’inconfondibile profilo. Il borgo, che conserva intatta gran parte della sua cinta muraria, racchiude un prezioso patrimonio storico artistico composto da numerose chiese, palazzi e loggiati. Una meraviglia che è stata giustamente riconosciuta patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Arezzo

Arezzo (iStock)

Nell’elenco delle città toscane da visitare non può mancare ovviamente la bella Arezzo, la città del Petrarca. Anche qui troviamo un importante patrimonio storico artistico, con antichi palazzi medievali, torri e chiese che custodiscono autentici tesori. Su tutte la Basilica di San Francesco, una chiesa scarna che però custodisce uno dei capolavori della pittura rinascimentale: il ciclo di affreschi La Leggenda della Vera Croce di Piero della Francesca. Arezzo è famosa anche per la sua curiosa piazza centrale a forma di trapezio e inclinata, fin dall’antichità centro di commerci e manifestazioni.

Monte Argentario

Porto Santo Stefano, Monte Argentario (iStock)

Tra le bellezze naturalistiche della Toscana va menzionato il Monte Argentario con il suo parco naturale affacciato sul mare. L’Argentario oggi è un promontorio del sud della Toscana, in Maremma, anticamente era un’isola, poi unita alla costa dai cordoni di sabbia (tomboli) che formano la Laguna di Orbetello. Tutta la zona è di elevato pregio naturale, per la sua ricchezza biologica e la varietà della sua fauna. Si tratta anche di una zona turistica molto frequentata. Sul Monte Argentario si trovano le località di Porto Santo Stefano e Porto Ercole. Il paesaggio del Monte Argentario ricoperto di macchia mediterranea che si getta nel mare blu è davvero notevole.

San Galgano

Abbazia di San Galgano (Foto di Cops62. Licenza CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons)

Una meraviglia dell’architettura plasmata dagli agenti atmosferici, e che merita una visita a sé, è la splendida abbazia di San Galgano. Si tratta dei ruderi di una chiesa gotica del XIII secolo che fu successivamente abbandonata, lasciando che il tetto crollasse e che al posto del pavimento crescesse l’erba. La chiesa è stata successivamente recuperata e consolidata, ma senza ricostruzioni, lasciando le mura e le navate com’erano. Sulla vicina collina sorge l’Eremo di Montesiepi dove è custodita la famosa spada nella roccia, che il cavaliere medievale Galgano Guidotti, poi divenuto San Galgano, conficcò qui all’atto della sua conversione quando scelse di di fare vita da eremita. L’Abbazia di San Galgano e il vicino Eremo di Montesiedi si trovano a Chiusino, in provincia di Siena.

Arcipelago Toscano

Fetovaia, Isola d’Elba (Thinkstcok)

Concludiamo questa rassegna con un altro spettacolo naturale della Toscana: le isole dell’Arcipelago Toscano, disseminate su una vasta porzione di Mar Tirreno, dall’Isola di Capraia a Nord all’isola di Giannutri a Sud, e divise tra le province di Livorno e Grosseto. Le isole principali e più note dell’arcipelago sono l’Elba e l’Isola del Giglio, rinomate mete turistiche. Numerosissimi sono gli isolotti, Ricordiamo, poi, anche l’isola di Montecristo, resa famosa dal celebre romanzo Il conte di Montecristo di Dumas. Montecristo è disabitata ed è riserva naturale. Tutte le isole dell’arcipelago fanno parte del Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano.

San Gimignano. Video

Tags:

Altri Articoli Interessanti: