ViaggiNews

Emergenza neve: disagi gravissimi in tutta Italia. Ecco cosa sta succedendo

mercoledì, 18 gennaio 2017

snow italy

 (Photo credit should read RAFFAELE PONTRANDOLFO/AFP/Getty Images)

Le previsioni meteo continuano a non migliorare. Ora in Abruzzo e nelle Marche la situazione è di allerta molto critica. Come riporta 3bmeteo a Chieti la neve è stata sostituita dalla pioggia, ma superando i 400 metri continua a nevicare molto forte: si parla di 30 cm di accumolo portando così la quantità di neve totale a 1 metro e mezzo.

Diversi treni sulla tratta Termoli Sulmona sono stati cancellati e numerose città sono rimaste senza elettricità e senza riscaldamento: si parla di 87mila persone in difficoltà sera.

Al problema neve si aggiunge il problema pioggia, perchè i letti dei fiumi sono pieni e rischiano di strabordare: il Pescara, fiume omonimo, infatti, è esondato questa mattina alle 5.

Nelle Marche la situazione è molto simile: nella notte ci sono state vere e proprie bufere con quasi un metro di neve nella zona di Ussita. Tanta neve anche in Sardegna e in Sicilia dove, Ragusa, si è svegliata completamente imbiancata.  Altre zone dove sta arrivando la neve sono la Campania e in Molise con accumoli, in provincia di Avellino, sopra i 700 metri.

Arriva il vento di Burian

Il temibile vento di Burian continua a soffiare sul nostro Paese. Aria gelida proveniente dalle steppe russo siberiane arriverà sul bacino del Mediterraneo complice anche l’anticiclone presente sull’Europa Occidentale che si unirà a questo russo. Il risultato sarà quindi che masse d’aria gelida invaderanno l’Italia facendo nuovamente e sensibilmente crollare il termometro. Il freddo percepito sarà ancora maggiore per via del vento con valori ampiamente sotto zero.

Temperature attese in Italia

Non passa, questo freddo polare che sta colpendo tutta l’Italia non accenna a voler diminuire. Era iniziato tutto con la perturbazione della Befana e, da allora, il gelo e l’aria artica continua ad abbattersi sulle nostre regioni. Ora il tutto è aggravato dal vento di Burian e dalle precipitazioni che, in centro Italia, si sono trasformate in neve causando non pochi disagi. Ecco una rassegna dei valori termici minimi notturni attesi sulle principali città, da martedì 17 gennaio a sabato 21 gennaio.

TORINO: -1, -3, -3, -3, -2
MILANO: -1, -1, -2, -3, -2
VENEZIA: 2, 0, 0, -2, -2
BOLOGNA: 0, -2, -3, -5, -4
FIRENZE: 0, 1, -1, -2, -2
ROMA: 2, 4, 2, -1, 0
ANCONA: 3, 4, 3, 3, 5
PESCARA: 2, 5, 4, 3, 4
NAPOLI: 6, 6, 5, 6, 6
BARI: 4, 6, 6, 5, 5
REGGIO CALABRIA: 6, 8, 8, 10, 12
PALERMO: 7, 7, 8, 10, 12

Tags:

Altri Articoli Interessanti: