ViaggiNews

Meteo: gennaio all’insegna del gelo con un nuovo tremendo attacco artico

lunedì, 16 gennaio 2017

weather

 (Photo credit should read PATRICK HERTZOG/AFP/Getty Images)

Quando parleremo dell’inverno 2017 ci ricorderemo soprattutto del mese di gennaio, gelido e con temperature talmente basse da far rabbrividire anche chi, al freddo, è abituato. Correnti artiche e polari stanno portando mola neve in tutta Italia, soprattutto, incredibilmente, al sud.

Quella che ci sta interessando è una massa d’aria polare continentale proveniente dalla Siberia, praticamente l’aria più fredda esistente in natura. Ora però lo scenario sta cambiando con un’ondata di aria fredda che arriva dall’Artico, gelida, non quanto prima, ma molto più instabile.

Mettiamoci però l’anima in pace perchè la situazione non cambierà. Secondo le tendenze di 3bmeteo, nei prossimi giorni l’alta pressione punterà verso la Scandinavia, lasciando spazio a gelide correnti in arrivo da Baltico e Russia. Si alimenterà così una bassa pressione girerà sul Mediterraneo per diversi giorni, prolungando così la condizione di maltempo e freddo.

Arriva il vento di Burian

Fra lunedì 16 e martedì 17 il temibile vento di Burian tornerà a soffiare sul nostro Paese. Aria gelida proveniente dalle steppe russo siberiane arriverà sul bacino del Mediterraneo complice anche l’anticiclone presente sull’Europa Occidentale che si unirà a questo russo. Il risultato sarà quindi che masse d’aria gelida invaderanno l’Italia facendo nuovamente e sensibilmente crollare il termometro. Il freddo percepito sarà ancora maggiore per via del vento con valori ampiamente sotto zero.

Previsioni: le regioni interessate e le temperature in Italia

Lunedì inizieranno a scendere le temperature. Al Nord cielo soleggiato, ma attenzione alle gelate. Al Centro piogge sulle coste tirreniche, neve sulle coste adriatiche. Al Sud temporali sulle regioni tirreniche e sulla Sicilia, neve sugli Appennini a quota 300 mt. RIschio di nevicate sull’alta Puglia, sul Gargano.

Le temperature registreranno segno negativo al Nord. La città più fredda d’Italia sarà Aosta con – 9 gradi, poi al Nord Torino – 4, Milano, Trieste e Trento – 2, Venezia 1, Bologna – 1- Al Centro 0 gradi a Firenze, 3 a Roma e Ancona, – 1 a Perugia. Al Sud – 4 a L’Aquila, – 1 a Campobasso, 5 a Napoli, 3 a Bari. Meglio in Sicilia dove la minima sarà di 7 gradi e la massima di 9.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: